Loano

Loano non solo mare, il 14 marzo escursione al paese abbandonato di Sant’Anna

I partecipanti si troveranno alle 9 in piazza Valerga a Loano

Loano. Nuovo appuntamento con “Loano non solo mare”, il programma curato dalla sezione loanese del Cai con il patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano. Il prossimo 14 marzo è in programma un’escursione al paese abbandonato di Sant’Anna.

I partecipanti si troveranno alle 9 in piazza Valerga a Loano. Da sui si sposteranno in auto verso Vado Ligure. All’inizio dell’abitato si svolta a sinistra e si imbocca la strada per Segno. Raggiunto e superato il centro abitato, si prosegue fino al termine dell’asfalto e si arriva alla località denominata Rocce Bianche, dove si parcheggiano le auto.

L’escursione, un itinerario nuovo per “Loano non solo mare” e di tipo abbastanza leggero ed adatto a tutti, si sviluppa quasi totalmente su stradine sterrate che, fra boschi e aree panoramiche, si inoltrano nella parte alta dei monti che dominano il golfo savonese. La camminata inizia dalle Rocce Bianche imboccando una strada sterrata e abbastanza pianeggiante che passa a fianco della cascina “Cà Nuova” ed arriva alle Cascine del Termine, tutte isolate costruzioni immerse nei boschi. Proseguendo sulla sterrata, poco più avanti si prende sulla destra una strada in leggera discesa, che ci porterà direttamente al paese abbandonato di Sant’Anna, posto a 550 metri: un gruppo di case ormai diroccate con accanto la chiesa dedicata appunto a Sant’Anna, eretta agli inizi dell’800 e decorata con alcuni affreschi che si possono intravedere dalla porta di ingresso.

L’insieme del sito presenta un aspetto suggestivo, anche se purtroppo la chiesa e le case non sono visitabili all’interno causa l’evidente rischio di crolli: il paese è stato infatti da tempo abbandonato, ma ancora nel periodo precedente la seconda guerra mondiale vi era insediata una piccola comunità, dedita all’allevamento del bestiame ed al taglio del legname, e dotata anche di una propria scuola elementare. Superata Sant’Anna la strada riprende con una moderata salita e raggiunge il vicino colle dove un’attrezzata area pic-nic, dove verrà consumato il pranzo. Dopo il pasto si riprenderà la strada del ritorno ripercorrendo l’itinerario dell’andata. Per chi ne avesse voglia, poco prima delle auto con un breve percorso si potrà salire sul Bric Frabosa, a 673 metri, che sovrasta le Rocce Bianche, con una vista spettacolare su tutto il golfo ligure.

La gita avrà una durata di quattro ore e mezzo e seguirà un itinerario di andata e ritorno, con difficoltà T/E ed un dislivello di 200 metri circa. I capigita sono: Antonella Ferro ed Enzo Grillo, Mario Chiappero, Gianni Simonato.

Le escursioni sono gratuite e praticabili da quanti abbiano un discreto allenamento alle camminate in montagna. Per la partecipazione alla gita, i non soci Cai devono sottoscrivere l’assicurazione nominativa infortuni, da richiedere entro le 12 del giorno precedente lo svolgimento dell’attività stessa telefonando a Flavia Robaldo al numero 335.84.84.568 o, se assente, a Elena Ghiglione al numero 333.93.84.941 entro le 12 del giorno precedente la gita. Senza assicurazione non si potrà partecipare. I partecipanti dovranno avere calzature adatte ed un abbigliamento idoneo all’ambiente montano. I capigita non ammetteranno chi non ha i dovuti requisiti. Pranzo al sacco a carico di ogni partecipante. Per info sulle escursioni di “Loano non solo mare” è possibile contattare Beppe Peretti al numero 329.4288096.

L’obiettivo di “Loano non solo mare” è promuovere la pratica escursionistica come occasione di socializzazione, benessere personale, conoscenza e valorizzazione del territorio.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.