Loano
Tendenza

Loano, al questore Alessandra Simone il premio “Universo in Rosa” 2023

Questa mattina il sindaco di Loano Luca Lettieri, insieme con gli assessori Enrica Rocca e Manuela Zunino ed i consiglieri comunali Demis Aghittino e Monica Caccia, ha consegnato al questore di Savona, Alessandra Simone, il premio “Universo in Rosa” 2023.

Il premio si colloca nell’ambito dell’omonima manifestazione nata nel 2014 per promuovere il mondo femminile e per portare all’attenzione della cittadinanza i tanti progetti, realizzati nel territorio, riguardanti la prevenzione della violenza di genere e l’educazione al rispetto della figura femminile. L’amministrazione comunale di Loano ha accolto con favore la proposta e da allora ogni anno ha inserito fra gli eventi istituzionali il progetto, finalizzato a promuovere le iniziative che si tengono sul territorio (e non solo) le quali, spesso, sono portate avanti o ricevono il contributo prezioso e decisivo di donne impegnate nel mondo dell’arte, della musica, della prevenzione alla salute, dello sport.

“Nella sua veste di alto funzionario della Polizia di Stato – spiega il sindaco Lettieri – la dottoressa Simone è sempre stata in prima linea nella lotta contro la violenza di genere, sia elaborando strumenti a sostegno alle donne che ne sono state vittima, sia promuovendo progetti di educazione alla legalità dei più giovani. L’esempio più noto ed importante di questo impegno è il Protocollo Zeus, che si propone di prevenire la violenza di genere tramite interventi diretti su chi è responsabile dei maltrattamenti; ciò già subito dopo i primi episodi e prima che si verifichi l’escalation tipica che, purtroppo, spesso sfocia in tragedia. A ciò si aggiunge il ricorso, divenuto sempre più ricorrente da quando la dottoressa Simone è a Savona, ad altri strumenti più consueti, come l’ammonimento del questore”.

“Per questo motivo, quest’anno abbiamo voluto conferire il premio ‘Universo in Rosa’ non solo ad un funzionario di Stato che ha come primo obiettivo del proprio lavoro garantire la sicurezza di tutti i cittadini, ma anche e soprattutto ad una donna impegnata nella quotidianità a contrastare la violenza di genere e a promuovere la cultura della legalità in modo particolare tra i giovani studenti”, conclude Lettieri.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.