Sport

L’Hanbury Tennis Club pronto a festeggiare i 100 di vita

L’Hanbury Tennis Club, un angolo ancora intatto di verde e di liete rimembranze al centro della “Baia del Sole”, si prepara ad una grande festa in programma prossimamente ad Alassio per il secolo di vita

Il club, uno dei tesori della Riviera di Ponente, stato fondato nel 1923 da Daniel Hanbury. Dodicimila metri quadri di verde circondano i 7 campi da tennis, l’elegante club house di stile coloniale; all’interno sotto i pini marittimi e i palmeti originali, tra muretti di pietra antica, cornici di roseti e gerani sempre fioriti contro gli intonaci color ocra che riflettono la terra rossa dei campi, ai piedi di uno spaccato di collina ancora intatta e verde, si ha il beneficio dell’oasi, e quindi del sole, delle quiete e dell’atmosfera magica che ammanta un luogo quando si sa che è lo stesso di tanti anni prima; in questo caso lo stesso dove giocavano i campioni dell’era romantica del tennis, come gli australiani Hopman e crawford, o quelli di casa nostra, come De Stefani, Cucelli. Del Bello, Pietrangeli, etc.

Il prestigioso circolo voluto e realizzato da Sir Daniel Hanbury, spegne dunque le sue prime 100 candeline: il club è in continua crescita, è un punto di riferimento nei calendari internazionali e attrae le migliori racchette veterane del mondo.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.