Cultura
Tendenza

Lettera agli alunni di fine anno scolastico del Professore Massimo Corradi.

Un insegnante non è una meteora nella vita dei suoi studenti se riesce ad accedere una luce e una fiamma che arde per essere una guida nel loro cammino durante le salite più impegnative.

Ciao ragazzi, eccoci arrivati al termine di questo anno scolastico 2023/24, come sempre momento di riflessioni, di bilanci e di saluti. Ricordo il nostro primo incontro, la prima impressione i famosi primi 7 secondi quelli più importanti, in cui decidere di sorridere oppure no, io ho deciso di sorridere, lo stesso sorriso che ci ha accompagnato durante tutto l’anno con quella serenità che ci ha uniti e ci ha permesso di affrontare e superare gli imprevisti e gli ostacoli più grandi.

La mia speranza arrivati al termine del nostro cammino condiviso è di essere riuscito a farvi vivere ogni lezione con la partecipazione, il confronto, la mente, per riuscire a creare lo spirito di classe e comprendere l’importanza di aiutarvi gli uni con gli altri, per non lasciare nessuno indietro. Un insegnante non è una meteora nella vita dei suoi studenti se riesce ad accendere una luce e una fiamma che arde per essere da guida nel loro cammino durante le salite più impegnative. 

Per quanto possa essere difficile un prof è sempre votato a sperare che con la sua presenza, lo studio uniti alla mia convinzione che nessun alunno è perso se un insegnante crede in lui, si possa modificare il carattere di un ragazzo e di conseguenza il destino di un uomo. 

Il mio compito come insegnante e anche quello di aiutarvi a diventare le persone che domani costruiranno un mondo migliore, realizzate tutto ciò, e io sarò sempre in voi, con voi, perché voi siete parte di me e io di voi “i miei eterni alluni del 2024”.

 Buone vacanze Il Vostro prof Corradi Massimo

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.