Liguria
Tendenza

L’assessore regionale Gratarola incontra il nuovo difensore civico Francesco Cozzi

Primo incontro oggi tra l’assessore alla Sanità di Regione Liguria Angelo Gratarola e il nuovo difensore civico regionale Francesco Cozzi. Nel corso del confronto, oltre a ricordare il prezioso lavoro svolto fin qui dal predecessore Francesco Lalla, il difensore civico regionale, eletto all’unanimità nella seduta del consiglio regionale del 1° agosto, ha posto alcune questioni legate alle segnalazioni pervenute.

Sul tema della mancata presa in carico nei servizi di neuropsichiatria infantile l’assessore Gratarola ha confermato l’attivazione di un tavolo di confronto con gli specialisti, l’assunzione di tecnici da parte delle aziende sanitarie e lo stanziamento di complessivi 4 milioni per mitigare il problema sul quale continuano a essere messe in campo azioni per portare ad una soluzione definitiva.

In merito alle segnalazioni di ritardi nelle prenotazioni delle visite specialistiche e degli esami, soprattutto per la colonscopia e l’ortopedia, si prosegue sul lavoro intrapreso in Assessorato. L’attività svolta ha portato allo stanziamento di ulteriori due milioni euro per prestazioni aggiuntive per la colonscopia e alla stesura di linee guida con gli specialisti per superare l’inappropriatezza prescrittiva che si attesta intorno al 30%. Stesso percorso si sta intraprendendo sulla diagnostica strumentale che vanta inappropriatezze di analoga entità. E’ stato analizzato anche il malcostume di chi dopo la prenotazione non si presenta all’appuntamento senza disdirlo rendendo in questo mondo non disponibile lo spazio ad altro utente. Tale procedura è già di facile esecuzione sulla app on line Prenoto Salute con un apposito click, ma sono allo studio ulteriori misure di richiamo per contenere questo fenomeno. Al fine di contenere i tempi delle liste si sta analizzando anche la possibilità di utilizzare l’attività intramoenia.

A proposito della carenza di psichiatri nella Asl 1 imperiese, l’assessore ha esposto il percorso intrapreso per rafforzare questo settore: l’Asl 1 sarà inclusa nella rete formativa universitaria da novembre e pertanto i medici in formazione della scuola di specializzazione dell’Università potranno svolgere attività nel ponente ligure con la possibilità di essere assunti attraverso i criteri sanciti dal decreto Calabria. Al fine di favorire la permanenza degli specialisti su quei territori si stanno approfondendo le modalità per la messa a disposizione di foresterie della Asl a canoni agevolati.

L’assessore alla Sanità Angelo Gratarola e il difensore civico regionale Francesco Cozzi, nell’ambito di una cordiale e produttiva collaborazione, si sono ripromessi di aggiornarsi sui temi affrontati e di porre in essere azioni comuni per migliorare il sistema anche sul problema della violenza ai sanitari. L’Assessorato alla Sanità e il Difensore Civico Regionale faranno fronte comune nella battaglia contro questo odioso reato.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.