Cultura
Tendenza

Laigueglia, il mondo poetico di Federica Porro in mostra alla Sanità Marittima

verrà inaugurata venerdì 5 luglio, alle 18 nello storico edificio della Casa della Sanità Marittima

“Il cielo in una stanza”. E’ il titolo della mostra dell’’illustratrice Federica Porro che verrà inaugurata venerdì 5 luglio, alle 18 nello storico edificio della Casa della Sanità Marittima in piazza Cavour a Laigueglia con il patrocinio del Comune.  Il titolo dell’esposizione, non solo omaggia una delle più celebri canzoni del ligure Gino Paoli, compositore, tra le molte, della famosa “Canzone di Laigueglia”, ma anche la sede dell’evento, che con il suo spazio raccolto e suggestivo si presta perfettamente ad accogliere le opere oniriche dell’artista: un inusuale cielo fiorito e popolato da volatili è il filo conduttore delle opere, sotto il quale si dipanano gli eventi del quotidiano (un giro in bicicletta, una merenda…), così come i momenti speciali dell’esistenza (le nozze, la nascita di un figlio).   L’artista rivolge ai visitatori l’invito a “lasciare che il cielo entri nella vostra stanza, a riscoprire la magia delle piccole cose”: sarebbe facile far cadere questi argomenti nella banalità,  ma l’artista vi si sottrae grazie a un tratto grafico netto e alla accurata selezione degli elementi, portando nella narrazione solo il necessario a comunicare sentimenti e situazioni. Con Federica Porro, l’essenziale diventa visibile agli occhi. L’artista, originaria di Legnano, si è diplomata con indirizzo decorazione pittorica all’Istituto d’Arte di Imperia, dove ha aperto la galleria d’arte Del Castello; collabora con enti pubblici per la realizzazione di grafiche dedicate a eventi istituzionali e dal 2008 ha iniziato a partecipare a numerose mostre collettive e presentato diverse personali.
Così commenta Alessandro Chirivì, capogruppo di maggioranza e delegato al calendario delle manifestazioni ed alla cultura: «Ecco un’altra splendida mostra pronta a riempire la Sanità Marittima di immagini e colori. Laigueglia sta diventando sempre di più un palcoscenico ideale per una pluralità di arti, dalla musica alla pittura, al teatro, alla fotografia, alla letteratura, tutte discipline che, ispirate dalla bellezza del borgo, possono trovare un terreno fertile dove incontrarsi, confrontarsi ed esibirsi, a vantaggio dell’intrattenimento e dell’arricchimento culturale e spirituale di turisti, visitatori, ospiti e cittadini». La mostra, a cura della storica dell’arte Claudia Andreotta e del critico d’arte Francesca Bogliolo, resterà aperta sino al 21 luglio tutti i giorni dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17 alle 20 (martedì escluso), ed il venerdì, il sabato e la domenica anche dalle 21 alle 23. Sabato 13 luglio al pomeriggio si terrà un laboratorio di scrittura creativa per adulti, condotto da Irene Salinas, copywriter e docente di italiano (prenotazione obbligatoria fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti scrivendo a irene@fridaystudio.it), il finissage, evento di chiusura della mostra previsto per la serata del 21 luglio alle 21, sarà allietato dai grandi classici, dal jazz alla canzone d’autore francese, interpretati dal musicista Piero Rossi.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.