Alassio Andora LaiguegliaLaigueglia
Tendenza

Laigueglia, i bambini delle Scuole Badarò saranno ospitati nell’ex Istituto delle suore di Maria Ausiliatrice

Il sindaco Giorgio Manfredi: «Trasloco necessario in vista degli interventi di adeguamento sismico del plesso scolastico di via dei Cha»

Nell’uovo di Pasqua la sorpresa più bella: una scuola dotata di tutti i servizi necessari per i bambini e per il corpo docenti. Entro mercoledì prossimo, con la fine delle vacanze pasquali, 160 bambini, 20 insegnanti e 4 collaboratori scolastici verranno accolti nell’ex plesso delle dell’Istituto delle suore di Maria Ausiliatrice in via del Carmine, poco lontano dalle Scuole Badarò.  Il trasferimento dalle scuole storiche della cittadina in via del Carmine è provvisorio. In via dei Cha inizieranno a breve gli interventi di adeguamento sismico che non potevano più essere rimandati. 

Spiega il sindaco Giorgio Manfredi: «Abbiamo approfittato di questi giorni di festa per svolgere al meglio le operazioni di trasferimento dal vecchio al nuovo plesso scolastico. L’edificio, sui due piani, è stato completamente ristrutturato ed è pronto ad ospitare tutte le attività scolastiche per i bambini di Laigueglia dall’Infanzia alla Secondaria. E’ motivo di orgoglio per la nostra Amministrazione aver raggiunto questo obiettivo dopo tre incontri consecutivi  con i genitori alla presenza del dirigente scolastico Michele Formica. La soluzione di trasferire le scuole nell’istituto di via del Carmine è per noi la soluzione migliore per i ragazzi e anche per le loro famiglie. La nostra intenzione era quella di crea minor disagio possibile. Il percorso – continua Manfredi –  è stato complesso ma siamo riusciti a mantenere tutti i bambini nella stessa struttura e soprattutto a Laigueglia, aspetto di non poca rilevanza». 

La suddivisione degli spazi per l’attività didattica del plesso di via del Carmine prevede al primo piano 5 aule destinate dalla Primaria, al secondo piano 3 aule per la Secondaria di primo grado e due a quelle dell’Infanzia. 

«Naturalmente – fanno sapere dal Comune – oltre alle aule, ampie, luminosi e confortevoli per gli alunni, gli spazi interni prevedono anche spogliatoi, depositi per le attrezzature, spazi per gli insegnanti e i collaboratori scolastici che occuperanno uno spazio adeguato proprio all’ingresso della scuola». Per la scuola di via dei Cha inizia ora l’intervento di adeguamento che dovrebbe essere ultimato entro la fine dell’estate per consentire la ripresa del prossimo anno scolastico nella sede storica oltre la ferrovia. Il servizio mensa verrà mantenuto nella sua struttura attuale. Sarà compito della Cooperativa che cura la ristorazione a provvedere al servizio di distribuzione dei pasti caldi nella sede provvisoria, dove è stato riservato un ampio spazio destinato al refettorio di tutti gli alunni.

Resta poi da concludere l’operazione di trasferimento dell’asilo nido, pure quello interessato da opere di adeguamento più impegnative.  Un’ala dell’istituto di via del Carmine prossimamente verrà destinata ai 14 bimbi.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.