Albenga
Tendenza

Incidente in autostrada, Riviera in tilt. Berlangieri: “Urgono provvedimenti per evitare altri contraccolpi per una stagione alle porte”

Un’autostrada in tilt, questa volta per un incidente con una persona deceduta.  Tra Albenga e Borghetto l’Autofiori è rimasta chiusa col traffico dirottato sull’Aurelia. Una decisione che ha costretto il sindaco di Borghetto Giancarlo Canepa a spegnere i semafori per evitare di congestionare il traffico anche sulla litoranea.

L’incidente di questa mattina è la dimostrazione che la Riviera rischia di essere frequentemente tagliata in due e soprattutto difficile da raggiungere come ha sottolineato più volte Angelo Berlangieri, presidente dell’Unione industriali di Savona.  «I lavori che si stanno facendo ora sono stati chiamati “lavori di ammodernamento” quando in realtà si tratta di lavori per la sicurezza, non di abbellimento – spiega Berlangieri. Sono i lavori di manutenzione straordinaria che andavano fatti negli anni precedenti. Vantarsi di questi lavori lo trovo anche poco etico: bisognerebbe invece chiedere scusa per non averli fatti prima. In ogni caso, quando i cantieri saranno finiti, la rete autostradale sarà quella di prima, ma sicura. Ed è ormai evidente che la rete autostradale è insufficiente a sostenere il traffico di merci e persone».

 Nonostante la situazione della rete autostradale sia la stessa da tempo, il caos delle code nel weekend è aumentato soprattutto negli ultimi quattro anni: «Questo perché è aumentato il traffico, sia di persone sia di merci. Negli ultimi anni, i porti di Savona e Vado hanno registrato il record di tonnellate movimentate: 15 milioni. Se vogliamo evitare di isolare la Riviera si fanno sempre più urgenti soluzioni infrastrutturali alternative».

Leggi anche Autostrade libere dai cantieri a partire dal weekend del 2 giugno

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.