Liguria
Tendenza

Inaugurato ai Magazzini del Cotone di Genova il Festival Orientamenti 2023

È stato inaugurato questa mattina ai Magazzini del Cotone di Genova, in una in una sala Maestrale gremita, il Festival Orientamenti 2023. Un’edizione dedicata ai Dreamers, i sognatori, che vedrà la partecipazione di 50 testimonial e 130 espositori, in un’area superiore ai 4000 metri quadri, oltre a 256 eventi e migliaia di studenti. Ad aprire la manifestazione l’esibizione di Sofia Raffaeli, campionessa mondiale di ginnastica ritmica, esempio di sportiva che, con impegno, talento e dedizione, è riuscita a trasformare i propri sogni in realtà. L’evento è organizzato da Regione Liguria tramite Alfa in collaborazione con Università di Genova, Ufficio scolastico regionale, Camere di commercio di Genova e delle Riviere, Anci, Comune di Genova, Città metropolitana di Genova, sistema IeFP e sistema ITS.

Tra i principali testimonial della prima giornata l’editore Urbano Cairo, i giornalisti Enrico Mentana e Mauro Crippa, la dirigente sportiva e d’azienda Evelina Christillin, oltre al ministro della Pubblica amministrazione Paolo Zangrillo.

“Quest’anno il Festival Orientamenti è dedicato ai ‘sognatori’: una scelta che ho sinceramente apprezzato perché è con questa consapevolezza che ho affrontato il tema dell’orientamento come attività permanente e personalizzata, non mero marketing scolastico – esordisce il ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara -. L’orientamento è infatti quell’attività che costruisce un ponte tra il sogno e la realtà, tra le aspirazioni e le possibilità, tra i progetti e la realizzazione. Le due figure che abbiamo introdotto a partire da quest’anno scolastico, quella del docente tutor e quella del docente orientatore rappresentano proprio questo: permettere allo studente di diventare protagonista del suo futuro. La risposta, dal mondo della scuola, è stata molto buona, a conferma della consapevolezza diffusa della crucialità della sfida educativa per il futuro del Paese”.

“Da oggi al Salone Orientamenti troviamo centinaia di enti tra formazione, università, scuole e aziende – prosegue il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti -. Qua raccontiamo e spighiamo ai giovani come costruire i propri sogni. Il titolo infatti è “Sogno” che vuol dire anche fatica, scelta, impegno per realizzarlo. In questi giorni ne parleremo con tantissimi protagonisti della vita, delle nostre imprese, del mondo dello sport, dell’arte e della cultura. C redo sia davvero il salone più importante d’Italia e la Liguria da questo punto di vista vuole essere una guida per un tema che è fondamentale per la nostra società, quello di fare incontrare domanda e offerta di lavoro e formare le tante professioni che ci mancano in questo Paese. Il consiglio che posso dare ai nostri giovani è quello di provarci sempre, non scoraggiarsi se si scivola o se c’è una battuta d’arresto. La perseveranza, l’impegno, il senso del dovere è quello che riempie la vita di diritti e risultati. Se puoi sognarlo puoi farlo”.

“Orientamenti si conferma anche quest’anno un appuntamento importante per i giovani e le loro famiglie – dice ancora il sindaco Marco Bucci -. Il nostro Paese ha bisogno dei giovani, della loro voglia di fare, del loro entusiasmo, della loro freschezza, delle loro idee, delle loro energie. Le conoscenze che apprenderanno sui libri, e le professionalità che acquisiranno sul posto di lavoro, daranno un contributo decisivo allo sviluppo futuro della nostra economia e soprattutto della nostra comunità. 
Buon Salone a tutti!”.

“L’esibizione di Sofia Raffaeli è stato il miglior modo per aprire il Festival Orientamenti 2023 – dichiara l’assessore regionale alla Formazione Marco Scajola -. Una giovane ragazza che con tenacia, lavoro e sudore è riuscita a rendere i propri sogni realtà. Con lei e tutti gli altri dreamers che si alterneranno in questa ricchissima tre giorni di manifestazione vogliamo dare esempi concreti ai nostri giovani, ispirarli e far capire loro che Regione Liguria c’è ed è pronta ad accompagnarli verso il futuro che desiderano. La manifestazione è in crescita continua. Lo dicono i numeri mai visti prima che puntiamo a incrementare ancora con il giusto mix tra testimonial, espositori ed eventi per diventare il più grande evento dedicato all’orientamento in Italia. Voglio sottolineare, oltre ai tantissimi ovvi spazi per i più giovani, anche l’attenzione crescente verso i genitori con appositi eventi dedicati a loro, figure fondamentali per la crescita e la formazione quotidiana dei ragazzi. Come ha detto il grande Albert Einstein, e non mi stanco di ripetere, i giovani non sono contenitori da riempire, ma torce da accendere. Questo è ciò che faremo con Orientamenti 2023”.

“Orientamenti è un evento che cresce in misura esponenziale anno dopo anno – spiega l’assessore alla Scuola e all’Università Simona Ferro. – Oggi inauguriamo un’edizione 2023 che vede un’importante presenza di eventi, laboratori e incontri dedicati non solo alla formazione e alla scuola, ma anche alle pari opportunità, allo sport, alla tutela dei consumatori e alle politiche giovanili. Il Festival, infatti, non si accontenta del ruolo e del prestigio acquisito negli anni a livello nazionale, ma al contrario evolve e si rinnova, pur tenendo bene a mente l’obiettivo di orientare sempre di più e meglio i nostri ragazzi”.

“Il tema scelto per l’edizione di quest’anno di Orientamenti è ‘Dreamers’ – commenta l’assessore al Lavoro Augusto Sartori -: un invito rivolto a giovani, insegnanti e famiglie a inseguire i propri sogni, a scoprire e coltivare i propri talenti e le proprie passioni per trasformarli in opportunità. La ricerca di un’occupazione è strettamente collegata alla formazione della persona: questa è la direzione che stiamo prendendo nell’ambito delle Politiche del lavoro. Se un tempo si tendeva a ragionare maggiormente a compartimenti stagni, da qualche anno a questa parte si è iniziato a porre in stretta connessione formazione e incrocio domanda e offerta. I giovani sono il futuro e il più grave dei fallimenti della nostra classe dirigente sarebbe permettere che le nuove generazioni precipitassero in una spirale di insoddisfazione umana e professionale. A noi il compito fondamentale di orientarli in un mondo che nel corso degli anni si è fatto sempre più articolato e complesso”.

“Questa edizione del Festival Orientamenti – dice l’assessore al Personale, Politiche dell’Istruzione, Servizi civici, Informatica Marta Brusoni – sarà qualcosa di inedito, ricca di appuntamenti con ospiti importanti e con una grandissima presenza aziende che potranno fare da raccordo tra domanda e offerta di lavoro. In un periodo storico come quello che stiamo vivendo, il Festival Orientamenti è un punto di riferimento per chi vuole intraprendere nuovi percorsi lavorativi e per chi si affaccia per la prima volta al mondo del lavoro, senza dimenticarci che tutto questo serve anche a motivare i ragazzi e a rassicurare i loro genitori nelle loro scelte, nonché a combattere la dispersione scolastica. Gli ospiti – istituzionali, dal mondo dello sport e del giornalismo nazionale – danno un lustro speciale all’edizione di quest’anno e siamo certi che saranno di stimolo e ispirazione per le persone che parteciperanno”.

All’interno dell’inaugurazione del Festival il presidente Giovanni Toti ha consegnato alla grande attrice Elisabetta Pozzi la Croce d’oro di San Giorgio, massima onorificenza della Regione Liguria, destinata a cittadini italiani o stranieri che si siano distinti per particolari meriti di valore culturale, sociale o morale. Un riconoscimento a una figura che non solo ha saputo rendere realtà i propri sogni e trasformarli in una carriera di enorme successo, ma in quanto direttrice della Scuola di Recitazione del Teatro Nazionale di Genova sostiene i giovani nella realizzazione dei propri desideri e obiettivi professionali e artistici. La consegna in occasione dell’apertura del Festival testimonia l’importanza dell’impegno nell’inseguire i propri sogni e il valore del sostegno a chi vuole fare lo stesso.
Orientamenti 2023 è strutturato su tre anime principali: scuole, aziende, testimonial, con la possibilità di accedere a un format domanda/risposta con ospiti singoli.
Eventi e stand del Festival saranno contraddistinti ognuno da un “filone” tematico:

• HUMAN: il percorso dei saperi umanistici e delle relazioni umane; le competenze letterarie, linguistiche, giuridiche, artistiche, sociali.
• STEM: dedicato ai saperi scientifici, tecnici e tecnologici, parla inoltre delle sfide del futuro come la transizione ecologica e digitale.
• HANDS: è l’antico saper fare che valorizza l’intelligenza delle mani senza dimenticare però l’importanza di innovarsi e saper stare al passo con i tempi.

Il Festival Orientamenti offre opportunità di incontro con il mondo del lavoro e di dialogo con i testimonial: i principali appuntamenti della manifestazione sono inoltre in diretta sul canale Youtube di Orientamenti e possono essere seguiti da tutte le scuole d’Italia.
Per questa edizione è stato introdotto il format Professor Keating, una presentazione delle materie scolastiche dei corsi della scuola secondaria di secondo grado e degli IeFP: si tratta delle materie scolastiche maggiormente legate alle esigenze reali del mondo del lavoro, individuate dal gruppo di lavoro composto dalle Camere di Commercio, dall’USR e dal sistema IeFP.
Prevista una attenzione particolare al dialogo non solo con i ragazzi, principale bacino di utenza del Festival, ma anche con i genitori: al Festival in programma diversi momenti specificatamente dedicati ai genitori sia quanto riguarda l’accompagnamento dei figli nelle scelte di studio e lavoro che nel supporto alla genitorialità a 360 gradi.
In occasione di Genova Capitale del Libro 2023, il Festival Orientamenti punta in maniera ancora più decisa sull’importanza delle tematiche culturali e, nello specifico, sulla letteratura e le opportunità occupazionali legate ai saperi umanistici: previsti ospiti e incontri dedicati, in particolare, al mondo dell’editoria.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.