Liguria
Tendenza

Il tasso di occupazione dei laureati dell’Università di Genova è più alto della media nazionale

 Il tasso di occupazione dei laureati dell’Università di Genova è più alto della media nazionale. Lo si evince dal rapporto AlmaLaurea 2023 sul profilo e la condizione occupazionale dei laureati. Per quanto riguarda la laurea triennale il tasso si attesta all’82,9% (in Italia è al 75,4%). Per la laurea magistrale, a un anno dal conseguimento il tasso per i laureati a UniGe è pari all’83,7% (77,1% in Italia), mentre a 5 anni dal conseguimento è al 93,4% (88,7% in Italia). L’indagine sulla condizione occupazionale ha riguardato complessivamente 10.601 laureati dell’Università di Genova. I dati si concentrano sull’analisi delle performance dei laureati di primo e secondo livello che hanno conseguito il titolo nel 2021, intervistati dopo un anno, e su quelle dei laureati di secondo livello del 2017, intervistati dopo cinque anni.
    Per quanto riguarda i laureati triennali a un anno dalla laurea, il tasso di occupazione è dell’82,9% e quello di disoccupazione è del 6,5%. Tra gli occupati, il 15,3% prosegue il lavoro iniziato prima della laurea, il 20,2% ha cambiato lavoro, il 64,5% ha iniziato a lavorare dopo la laurea. Il 31% degli occupati è a tempo indeterminato, il 35,1% a tempo determinato. Per quanto riguarda i laureati di secondo livello a un anno dalla laurea il tasso di occupazione è pari all’83,7% (85,5% tra i magistrali biennali e 79,6% tra i magistrali a ciclo unico). Il tasso di disoccupazione è del 4,9%. Per i laureati di secondo livello a 5 anni dalla laurea il tasso di occupazione è del 93,4%, la disoccupazione è all’1,8% . Gli occupati a tempo indeterminato sono il 52,7%, mentre gli occupati a tempo determinato sono il 12,5%. L’89,2% dei laureati UniGe è soddisfatto del rapporto con il corpo docente, l’83,2% ritiene il carico di studio adeguato alla durata del corso.
    L’81,1% dei laureati considera le aule adeguate. L’89,4% dei laureati si dice soddisfatto dell’esperienza universitaria. Il 72,8% dei laureati si iscriverebbero di nuovo a UniGe e allo stesso corso, il 7,9% si riscriverebbe allo stesso ateneo cambiando corso.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.