Alassio Andora Laigueglia

Il sindaco Tomatis: “Sul piano sanitario molti interrogativi ancora aperti”

Ieri, dopo oltre 24 ore di discussione, il consiglio Regionale ha approvato il Piano Sociosanitario. Tralasciando per il momento le considerazioni di merito sullo stesso che, peraltro, non abbiamo ancora avuto modo di visionare nella versione approvata in Regione, tralasciando la scarsa considerazione dimostrata nei confronti delle richieste provenienti non solo dai consiglieri di minoranza, ma anche dalle associazioni che erano presenti e che si battono quotidianamente per la sanità e il diritto alla salute, e tralasciando infine i possibili e annunciati ricorsi, occorre precisare che, per quel che riguarda il nostro territorio rimangono ancora molti interrogativi aperti. Dalle scarse informazioni che siamo riusciti ad avere – nonostante l’assenza di dialogo che la Regione sta perpetrando sia verso “l’esterno”, sia, evidentemente, “all’interno” di Palazzo Fieschi – pare essere emerso che ad Albenga ci sarà di sicuro un PPI aperto per 12 ore, ma che la Regione non ha ancora ricevuto risposta in merito alla deroga chiesta al Ministero per consentire l’estensione dell’orario di apertura h 24. È necessario che l’assessore alla sanità Angelo Gratarola intervenga al più presto facendosi egli stesso parte attiva con il Ministero nella richiesta urgente di chiarimenti su questo punto. È evidente, infatti che il PPI di Albenga ha una funzione fondamentale e che deve essere operativo, non solo nel periodo estivo, h 24, così come peraltro ci era stato detto. Basta alle decisioni prese senza condivisione. Basta a questa poca chiarezza nell’informazione. Basta all’assenza di risposte alle richieste del territorio. I cittadini devono essere rispettati, specialmente su tematiche importanti come il diritto alla salute.

Riccardo Tomatis, sindaco di Albenga

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.