Albenga
Tendenza

Il Piano Sociosanitario della Liguria passato ai raggi x dai sindaci della provincia di Savona

Mercoledì 7 giugno i sindaci presidenti dei distretti sociosanitari della provincia di Savona (il sindaco di Albenga Tomatis, il sindaco di Savona Russo, il sindaco di Finale Ligure Frascherelli e il sindaco di Cairo Montenotte Lambertini) si incontreranno al fine di coordinarsi e prepararsi all’incontro con l’Assessore Regionale Angelo Gratarola per discutere il Piano Sociosanitario della Liguria in fase di approvazione.

Sarà un incontro molto importante al quale parteciperanno anche i rappresentanti sindacali volto a lavorare in sinergia e con uno sguardo complessivo al territorio con l’obiettivo principale di dare risposte concrete e reali ai cittadini tutelando il diritto alla salute di ciascuno.

Afferma il sindaco Riccardo Tomatis: “Nei giorni scorsi, per l’ennesima volta, sono stato testimone concreto della necessità di mettere mano in maniera seria, compiuta e rapida, al sistema sanitario e, in particolare, al settore legato all’emergenza.

L’estate è vicina e le presenze sul nostro territorio si moltiplicano mentre la situazione di strade e autostrade continua a essere drammatica.

Avere un punto d’emergenza aperto h.24 con le stesse funzionalità che aveva prima della sua chiusura ad Albenga è di fondamentale importanza, non solo per il nostro comprensorio, ma anche per alleggerire la situazione di criticità e sovraffollamento del Santa Corona che inevitabilmente si ripercuote anche sulle pubbliche assistenze.

Le ambulanze stazionano ore davanti al Pronto Soccorso prima di poter affidare ai medici i trasportati.

Il territorio si trova sprovvisto di mezzi di emergenza e, in  caso di necessità un paziente può essere costretto ad aspettare diverso tempo prima di essere soccorso.

Solo per fare un esempio nella giornata di ieri, domenica 4 giugno, all’altezza di Borghetto Santo Spirito si è verificato un incidente.

Mi trovavo a passare da lì e, da medico, mi sono fermato per prestare il primo soccorso a un motociclista che, nell’urto con una vettura, aveva subito una grave frattura esposta e si trovava a terra.

Sono rimasto con lui più di mezz’ora prima che arrivassero ambulanza e auto medica. Questo è inaccettabile e mette a rischio il diritto alla salute dei cittadini.

È necessario intervenire subito per non dover passare un’estate come quella vissuta lo scorso anno. Lo faremo presente all’assessore Gratarola con il quale abbiamo iniziato un dialogo che deve continuare e portare risultati concreti per il territorio”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.