LOKKIOdiBrunoLOKKIOdiRobertoTomatis
Tendenza

Il Personaggio della settimana: Lorenzo Sibilla, giovanissimo curatore d’arte albenganese

Ha già collezionato alcuni grandi successi anche a livello internazionale, grazie a collaborazioni con artisti rinomati

di Roberto Tomatis e Bruno Robello De Filippis. In questa rubrica dedicata al personaggio della settimana, un focus lo dedichiamo a Lorenzo Sibilla, giovane talento nel mondo dell’arte e della curatela, il cui percorso straordinario lo ha portato a ottenere successi significativi, muovendo i primi passi anche a livello internazionale.

Classe 2003, Lorenzo Sibilla è uno studente universitario e curatore d’arte, il cui interesse e passione per l’arte sono stati evidenti fin dalla tenera età. Crescendo in un contesto familiare intriso di arte e cultura, ha coltivato la sua passione sin da giovane, quindi.  La scelta di studiare presso il Liceo Artistico Giordano Bruno di Albenga è stata naturale, viste le attitudini.

A soli 18 anni, Lorenzo ha fatto il suo esordio nel mondo della curatela, dirigendo la sua prima mostra d’arte intitolata “A Child Is Born In Bethlehem”, mostra dello street artist Cake$ presso la Fondazione Palazzo Oddo di Albenga. Questo evento ha segnato l’inizio di una serie di successi, grazie alla sua collaborazione con rinomati nomi del mondo della moda e dell’arte, tra cui Vin Arfuso, Anwar Hadid, Roger Waters e Kweku Mandela.

Attualmente, mentre sta proseguendo i suoi studi presso l’Università degli Studi di Firenze, nel corso di Beni Artistici, Lorenzo amplia la sua rete di contatti, partecipando anche a progetti culturali organizzati dall’Università e dal Comune di Firenze.

Uno dei momenti più significativi della sua carriera è stata la cura della mostra “Feelings and Emotions” presso la Torre Civica di Albenga, nel dicembre del 2023. Questo evento ha rappresentato un punto di svolta per Lorenzo, grazie all’opportunità di esporre con artisti di fama internazionale, come Anastasia Dzhupina, giovane artista dell’accademia di Krakovia, l’etiope Tesfaye Urgessa e lo statunitense Philip Pearlstein.

Lo scorso febbraio, Lorenzo ha colto l’opportunità di svolgere la sua prima esperienza lavorativa all’estero negli Emirati Arabi Uniti, curando l’esposizione delle opere dell’artista Anastasia Dzhupina al Ras Al Khaimah Art Festival che, grazie al suo talento, ha ricevuto il primo premio per le arti visive, distinguendosi tra gli artisti europei.

Attualmente, Lorenzo Sibilla sta collaborando con l’Ambasciata della Tanzania a Roma per sviluppare un progetto artistico ed espositivo per la prossima Biennale di Venezia, confermando il suo impegno costante nel promuovere l’arte e la cultura a livello internazionale.

Il percorso di Lorenzo Sibilla è un esempio di talento, determinazione e passione per l’arte. Siamo certi che continuerà a ottenere successi straordinari nel corso della sua carriera, continuando a portare anche il nome di Albenga nel mondo.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.