Alassio Andora Laigueglia
Tendenza

Il nido comunale Piccolo Principe di Alassio si conferma un’eccellenza educativa

Regione Liguria, che monitora la qualità dei servizi educativi sul territorio e che ha dichiarato il nido un servizio d'eccellenza

Nel nido comunale Piccolo Principe del Comune di Alassio, gestito dal Consorzio Sociale Savonese, lo scorso 20 maggio si è svolta la terza visita di accreditamento da parte della Regione Liguria, che monitora la qualità dei servizi educativi sul territorio e che ha dichiarato il nido un servizio d’eccellenza, mettendo in evidenza sia la cura degli ambienti e degli spazi, sia la varietà e lo spessore pedagogico, sia la scelta di arredi di qualità.

La commissione, composta da coordinatori pedagogici di Distretto socio sanitario e da una pedagogista delegata dall’ente regionale, ha espresso il parere dopo aver visionato la struttura, la documentazione pedagogica, progettuale, organizzativa, formativa e relativa al sistema qualità.

I traguardi raggiunti e riconosciuti dalla Regione – sottolinea l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Alassio, Loretta Zavaroni – sono il frutto di un lavoro di rete, che vede coinvolta la nostra Amministrazione insieme all’Ufficio Politiche Sociali del Comune, a tutto il personale del nido Piccolo Principe e alla coordinatrice del distretto 4 albenganese. Negli ambienti del nido sono presenti installazioni temporanee, legate al tema dell’anno e ad attività calendarizzate. Si evidenziano diverse progettazioni specifiche, oltre alle proposte progettuali e pedagogiche in corso d’anno, ed inoltre si attesta la partecipazione del gruppo di lavoro alle proposte formative congiunte 0/6, organizzate a livello comunale e distrettuale. Tutto questo, insieme alla presenza di figure specialistiche con funzioni di consulenza multidisciplinare e all’osservazione delle attività di gruppo, nel quotidiano, è stato molto apprezzato. Ricordo inoltre che il nido ha redatto informazioni e documentazioni tradotte in più lingue, per la famiglie straniere, e che all’interno del nido è presente una zona dedicata proprio per le famiglie, dove poter consultare riviste a tema, documentazione storica e informazioni sulle opportunità del territorio“.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.