Cultura
Tendenza

Il diciottesimo Premio Alassio per l’informazione culturale quest’anno se lo aggiudica Pino Strabioli 

Sabato 13 luglio alle ore 21.30 ad Alassio in Piazza Partigiani

Un grande e storico premio quello che verrà consegnato sabato 13 luglio ad Alassio, nell’ambito di Ligyes -Alassio Genova Cultura Fest, a un rappresentante dell’informazione culturale segnalatosi per la sua capacità di fare informazione a tutti i livelli.

Nel contesto della prestigiosa 18ª edizione del Premio Alassio per l’informazione culturale, il riconoscimento verrà assegnato quest’anno a Pino Strabioli, figura di spicco nell’ambito dell’informazione culturale. La consegna sarà affidata ad Antonio Ricci, membro autorevole della giuria tecnica del Premio, che consiste nella nuova targa premio personalizzata “Piastrella del Muretto di Alassio” a cura della Fondazione Mario Berrino.  Durante la serata, il premiato sarà protagonista di un’intervista esclusiva condotta da Steve della Casa, direttore artistico di Ligyes, che offrirà uno sguardo approfondito sulla carriera e le passioni di Strabioli nell’ambito dell’informazione culturale.

Questo storico premio dedicato all’informazione culturale, nato nel 2006, è un fiore all’occhiello per Alassio – dichiara il sindaco Marco Melgrati – Sono particolarmente felice di vederlo consegnare, in questa diciottesima edizione, a Pino Strabioli. Un personaggio poliedrico e completo nella sua carriera artistica, teatrale, televisiva e radiofonica. Altra firma importante che va a impreziosire la nostra walk of fame ligure.”

M’incuriosisce molto incontrare questi tre ragazzacci che sicuramente riusciranno a farci ridere. Su di me non garantisco – scherza Pino Strabioli – Mi sentirò un pesce fuor d’acqua? Rappresenterò il passato? Una piccola sfida, un cauto rischio, mi piace provare a buttarmi nella mischia del nuovo linguaggio della risata. Spero mi metteranno in imbarazzo! Anzi, lo pretenderò!”

Conduce il Premio Christian Floris.

Accesso libero.

Premio Alassio per l’informazione culturale – Nel 1974 Alassio inaugura una tradizione di incontri culturali con autori, avviata da un giovane Piero Angela che presenta il suo libro L’uomo e la marionetta. Da allora, la città ha ospitato numerosi esponenti del panorama letterario, culturale, sportivo e dello spettacolo, consolidando la sua vocazione culturale.
Nel 2006, in collaborazione con il Salone Internazionale del Libro di Torino, nasce il Premio Alassio per l’informazione culturale. Questo riconoscimento è dedicato a figure che si siano distinte nella loro carriera nel settore della divulgazione culturale italiana per innovatività nei contenuti e nel linguaggio. La Giuria del Premio – presieduta dalla nascita dell’iniziativa fino al 2019 dall’indimenticato scrittore e critico letterario Ernesto Ferrero, e dal 2020 dal Presidente dell’ANSA Giulio Anselmi – assegna ogni anno questo premio a un divulgatore di livello nazionale.
La cerimonia di conferimento, che avviene ad Alassio in estate, include una conversazione pubblica con il premiato, durante la quale viene offerta al pubblico una conoscenza approfondita del personaggio.

Pino Strabioli – Regista teatrale, attore e conduttore televisivo, si divide fra piccolo schermo e teatro. Nella sua carriera ha lavorato con Paolo Poli, Franca Valeri, Gabriella Ferri, Marina Confalone, Roberto Herlitzka, Piera Degli Esposti, Sandra Milo, Anna Mazzamauro, Pupi Avati, Citto Maselli, Patrick Rossi Gastaldi, Ugo Gregoretti, Italo Dall’Orto, Marco Parodi, Saverio Marconi. Esordisce nel 1992 a Telemontecarlo in “T’amo TV”, di Antonio Avati e Fabio Fazio; nel 1993 conduce “Complimenti allo chef” e, nel 1994 “Senza fissa dimora”. Nello stesso periodo inizia a collaborare con Rai 1 prendendo parte a 4 edizioni di “Unomattina” e a 3 di “Unomattina estate”. Dal 2000 al 2010 è autore e conduttore della striscia quotidiana di Rai3 “Cominciamo bene – Prima” (dal 2000 al 2003 intitolata “Aspettando Cominciamo bene”). Sempre per la stessa rete negli anni successivi conduce il “Cartellone di Palco e retropalco” e “Rivediamoli”. Nel 2019 conduce la LXXIII edizione del Premio Strega. Dal dicembre 2019 debutta in radio alla guida su RaiRadio2 di “Viva Sanremo”. Nell’estate del 2020 affianca Maurizio Costanzo nella rubrica di terza serata “Insonnia”, in onda su Rai3. Dal 2020 è alla conduzione de “Il Caffè” su Rai1 e Rai5. Nel 2023 torna su Rai2, come co-conduttore a fianco del cantautore Morgan, nel programma musicale “StraMorgan”, Trasmissione che gli vale, insieme a Morgan, il “Premio Lunezia TV” 2023.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.