LOKKIOdiFlavioLenardonpolitica
Tendenza

Il Consiglio Comunale a Garlenda parte con il botto

Presunta Incompatibilità delle cariche come filo conduttore della seduta consiliare

di Flavio Lenardon. Il Consiglio Comunale di Garlenda si è riunito ieri sera per la prima volta. All’ordine del giorno soprattutto, come da prassi, la convalida degli eletti e l’attribuzione delle varie cariche e come da rito il giuramento del sindaco neo eletto. 

Ciò che però si palesa immediatamente è l’analisi di alcune presunte incompatibilità nelle cariche amministrative, problema sollevato dal consigliere della minoranza Luigi Tezel, che ribadisce la difficoltà di riuscire a procedere con il consiglio se non si riuscirà a dirimere il punto focale della questione dell’incompatibilità dall’incarico del sindaco Navone e del vicesindaco Cappato, con altra carica attualmente ricoperta dagli stessi.

La seduta è iniziata con i ringraziamenti, del neo eletto sindaco Navone, per la partecipazione dei cittadini e dei consiglieri, sottolineando l’importanza della collaborazione per il bene del paese.

Il consigliere Tezel ha subito sollevato la questione dell’incompatibilità, come pure i rilievi della Corte di Cassazione, mentre il sindaco Navone nella fase di dibattito più acceso ha asserito inesistenza di tale pregiudizio, il segretario comunale leggeva a favore di tutti le norme relative alle contestazioni emerse cercando di sbloccare la situazione e far continuare la seduta consiliare.

Il vicesindaco Cappato, in un intervento “a gamba tesa” nei confronti del consigliere Robello ha affermato senza seguire il protocollo: “insomma volete avere ragione voi”.

Il consigliere Robello ha sottolineato l’importanza di seguire le norme comunicative e la delicatezza della questione, invitando a verificare attentamente le posizioni in essere, per non pregiudicare la validità degli atti in corso di validazione.

Dopo un’accesa ma pacata discussione sui punti da dirimere, che ha visto impegnato il segretario comunale nella lettura delle norme di legge e nell’interpretazione tecnica delle stesse, ha rimandato la discussione di dieci giorni, come da procedura, dando la possibilità di verificare la correttezza delle cariche, la seduta è proseguita con la lettura dei consiglieri e la convalida degli eletti.

Accantonate temporaneamente le controversie, il sindaco ha proseguito con il giuramento, nominato il vicesindaco, l’assessore e assegnato gli incarichi ai consiglieri. Ha ribadito l’importanza di creare una rete con il territorio, le attività commerciali e turistiche, e ha garantito ai consiglieri la piena collaborazione, lamentando però la scarsa cooperazione della minoranza, evidentemente riferendosi alle sollevate pretese di incompatibilità delle cariche. Ha assicurato che tutte le proposte della minoranza saranno valutate per il beneficio del paese, ponendo l’interesse di Garlenda al primo posto.

Il consigliere Tezel ha criticato il giudizio del sindaco, sostenendo che non ci sono stati attriti ma solo un perseguimento delle leggi. Ha affermato che intende portare avanti il suo mandato con proposte costruttive e ha sottolineato la necessità di una maggioranza più inclusiva, aperta anche ai tanti che non hanno votato. Congedandosi ha fatto gli auguri al sindaco e a tutti i consiglieri per un buon lavoro.

Il consigliere Marmentini ha augurato buon lavoro al sindaco e al consiglio, auspicando un’azione conforme alla legge e ai giusti modi e rapporti tra le varie anime del consiglio comunale.

Il consigliere Robello ha concluso ribadendo la necessità di un’analisi approfondita della questione delle incompatibilità, ha ringraziato gli elettori rammentando che, numeri alla mano, molta parte della popolazione ha sostenuto la minoranza e che di conseguenza il governo del paese dovrà tener giusto conto di quanto deliberato. 

Il Consiglio Comunale di Garlenda si è quindi chiuso con l’impegno di valutare tutte le proposte nell’interesse del paese, auspicando una maggiore collaborazione tra maggioranza e minoranza per il bene comune.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.