Albenga

Il circolo di Fratelli d’Italia di Albenga: “La strana politica del Pd, prima finanziava i Cpr ora li classifica come galere senza diritti” 

 «ll PD nel 2021 finanziava con 72 milioni di euro i Cpr. Oggi, con un dietrofront, li classifica come “galere senza diritti”. Uno strano modo di fare politica». Lo affermano in una nota il circolo ingauno di FdI che ha deciso di intervenire dopo le accuse lanciate dal PD e a pochi giorni dall’assemblea pubblica in programma domenica ad Albenga. «L’ultimo cavallo di battaglia della sinistra – sottolineano – è diventato ormai la lotta ai Cpr. Ci chiediamo, prima del governo di centro destra, dov’erano i rappresentanti della politica della sinistra?».

Il circolo rispolvera la storia legata alla questione migranti: «Nel 2021, con il Pd al governo, tutti i Cpr presenti oggi in Italia sono stati affidati alle cooperative, ovvero a quelle grandi realtà che gestiscono “strizzando l’occhio“ ad una parte politica ben nota. La sinistra dei “buoni principi” ha infatti finanziato i centri per i rimpatri con 72 milioni di euro, tra proroghe e bandi tra il 2019 e il 2021. Oggi succede qualcosa che fa storcere il naso: il Pd ingauno, dando un colpo di spugna alla loro storia, definisce i Cpr “prigioni nelle quali non possono essere garantiti i diritti dell’uomo”. Con questo intervento, purtroppo, dimenticano completamente i diritti degli Italiani, sempre più poveri, che non riescono a mettere insieme il pranzo con la cena o che vivono grazie a qualche associazione di volontariato».

Dal circolo ribadiscono la contrarietà alla collocazione di un Cpr nel quartiere di Vadino: «Non può essere aperto in quella zona per ragioni molto semplici: la sicurezza è già di per sé fuori controllo da anni. Con una struttura del genere il quartiere di Vadino andrebbe in corto circuito e sarebbe fortemente penalizzato da un deprezzamento importante del patrimonio immobiliare privato come in altre zone di Albenga che abbiamo più volte segnalato nei nostri interventi».

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.