Sport
Tendenza

Hanbury Tennis Club ancora in festa con il Trofeo del Centenario

In campo per festeggiare i cento anni dell’Hanbury Tennis Club, ma anche per sostenere Gasliniinsieme, la Fondazione dedicata alla raccolta fondi dell’Istituto Giannina Gaslini di Genova, uno degli ospedali pediatrici più importanti in Italia e in Europa, centro di eccellenza per la cura, la ricerca scientifica e sanitaria dedicata ai bambini.

Il club fondato nel 1923 da Sir Daniel Hanbury, al giro di boa del primo secolo di vita, si prepara ad ospitare il Trofeo del Centenario.
 
L’Hanbury Tennis Club, con la fattiva collaborazione del Comune di Alassio, con gli Assessorati al Turismo, allo Sport, al Commercio e alle Politiche Scolastiche per il 30 settembre prossimo, ha predisposto un programma davvero coinvolgente con il patrocinio della Federazione Italiana Tennis e Padel, del Coni e il supporto della Gesco e dell’Associazione Albergatori Alassio.
 
Sabato 30 settembre a partire dalle ore 15 sul campo centrale recentemente intitolato a Gianni Clerici artisti, giornalisti campioni incroceranno le racchette – anche quelle di legno – nel segno de “I gesti bianchi”. La trilogia di Gianni Clerici, che contiene un lungo capitolo dedicato alla Città del Muretto, dove trascorse la sua gioventù, ha infatti ispirato l’iniziativa sportiva e goliardica.
Dress code bianco e, per il gran finale usciranno dagli armadi anche i vecchi “legni”.
 
In campo gli ex calciatori Enrico Annoni e Diego Fuser; da Striscia la Notizia presenti anche Luca Galtieri, campione di casa, e Jimmy Ghione, da sempre grande appassionato di tennis e padel. Primo ad accettare la sfida Neri Marcorè: da tre anni alla conduzione del Premio Letterario Alassio Centolibri Un Autore per l’Europa, tornerà in veste sportiva, a sancire l’amicizia che lo lega alla città e ai Gesti Bianchi. Completa la rosa dei giocatori Carmela Vitali, tra i maestri federali del circolo con un passato da professionista nel ranking Wta.
 
La Scuola Tennis del circolo sta formando anche i giovani raccattapalle che contribuiranno a dare al Trofeo del Centenario la veste dei grandi eventi televisivi.
 
Alle ore 15 prenderà il via la manifestazione con il saluto delle autorità, la presentazione dei giocatori e il sorteggio delle coppie. Giocheranno ognuna un set contro ogni coppia. Le due meglio qualificate si scontreranno in un tie break con le racchette di legno.
 
Al termine degli incontri si svolgerà la premiazione e un’asta benefica il cui ricavato, proprio grazie alla collaborazione del Comune di Alassio, sarà interamente devoluto all’Ospedale Gaslini di Genova.
All’asta andranno alcune stampe di grafiche realizzate dalla designer Marcella Fiore espressamente per il centenario del circolo, ma anche una copia restaurata della fotografia che immortalò la partita inaugurale dell’Hanbury il 23 dicembre del 1923.
Il gran finale con un rinfresco realizzato dall’Istituto Alberghiero di Alassio ispirato alle DeCo della città, le ricette della tradizione alassina in veste finger food.
 
Ci sarà anche il Pimm’s cup originale,“The British Drink” per eccellenza, bevanda principe durante le settimane di Wimbledon.
 
Il Sindaco di Alassio Marco Melgrati dichiara: “Campo di gara e di allenamento per campioni e appassionati di ogni età di questo straordinario sport, e luogo della cultura con il suo museo dedicato al tennis, l’Hanbury Tennis Club è uno dei simboli più iconici della nostra città, di cui siamo orgogliosamente fieri. A nome mio e di tutta l’amministrazione comunale rinnovo alla vigilia dell’importante torneo benefico che si svolge in occasione del centenario un sentito ringraziamento alla famiglia Skordis per il suo impegno costante nel conservare e valorizzare al meglio questa eccezionale istituzione e questo bellissimo luogo, all’insegna del connubio vincente fra tradizione e futuro. Il mio augurio è che tutto ciò che rappresenta l’Hanbury Tennis Club di Alassio possa essere sempre di ispirazione per le nuove generazioni di tennisti e per tutte le persone che apprezzano lo spirito sportivo più genuino e l’eleganza dei gesti che vedremo in campo sabato”.

Non mancheranno le sorprese, gli ospiti e sicuramente il divertimento oltre, naturalmente, allo spettacolo sportivo – commentano dal circolo – i giocatori coinvolti sono da sempre appassionati e praticanti di questo sport. Il fatto che si tratti di un’esibizione non toglierà lo spirito agonistico all’evento”.

Si accede alla manifestazione con un’offerta libera che, grazie alla collaborazione del Comune di Alassio, della Gesco e dell’Associazione Albergatori Alassio sarà interamente devoluta in beneficenza.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.