Eventi

Grande successo per il Pre Meeting di Loano

LOANO- 550 persone collegate in streaming ed alcune centinaia in presenza hanno seguito ieri sera a Loano la presentazione del progetto: “Un abbraccio senza confini” che da molti anni viene portato avanti dal Liceo Giordano Bruno di Albenga, che è guidato dalla Dirigente Scolastica Simonetta Barile.                                                                                                        “E’ stata una serata speciale e molto interessante- commenta una delle protagoniste, la professoressa Marisa Ravera- ci è stata data l’occasione per far conoscere una realtà davvero importante che è nata spontaneamente ed in pochi anni grazie all’ entusiasmo di studenti e professori. Per coloro che volessero conoscere meglio le nostre attività possono farlo visitando la pagina FB Un abbraccio senza confini, oppure visitando il sito del nostro istituto”.                                                                                                                           A presentare in maniera impeccabile e come di consueto la serata è stato il presidente dell’ Associazione Cara Beltà Paolo Desalvo che ha introdotto l’argomento e dato la parola alla trascinante ed entusiasta professoressa Silvia Rossetto che ha cercato di sintetizzare il complesso ed interessante progetto prodotto dagli oltre duecento studenti che vi collaborano. Quindi sono intervenute due ammirevoli ed impegnatissime studentesse di quarta Liceo: Nimmy Xavier ed Alice Rasetto che hanno portato le loro personali testimonianze nell’ambito del progetto stesso nel quale sono impegnate rispettivamente nei settori delle Adozioni a distanza e nell’Organizzazione di eventi. A stimolare la discussione ed ad animare la serata è stato un sacerdote molto comunicativo: Don Pigi Banna, docente di Patrologia nel Seminario Arcivescovile di Milano, che ha interloquito con brio non solo con Nimmy ed Alice, ma anche con le professoresse Silvia Rossetto e Marisa Ravera.

Nel pomeriggio erano invece intervenuti Silvio Pasero, presidente del “banco Building”, Gaetano Musso ex cameraman della Rai e Giusy Corbelli, dipendente della Rai. Oggi sul palco del Pre Meeting di Loano che sta ottenendo un grande successo di pubblico saranno presenti nel pomeriggio (alle ore 18 e 30) Don Masimo Granieri, sacerdote, critico musicale e scrittore, in serata ( ore 21), Marco Bentivogli, coordinatore e cofondatore di “Base Italia”, Sofia Delfini, operatore sanitario e Fabio Saini, imprenditore, presidente Laica Spa.

Per coloro che non possono recarsi di persona alla Marina di Loano è possibile seguire tutte le sessioni della kermesse attraverso i siti www.carabelta.it e su www.ilsussidiario.net.

Il “West Coast Meeting Loano 2023” anche quest’anno vede la partecipazione non solo di ospiti di livello internazionale ma anche provenienti da vari ambiti della cultura e della vita civile.                                     “Questa ottava edizione– commenta il presidente Paolo Desalvo – come ogni anno è una nuova ed appassionante avventura che ci permette di conoscere persone impegnate con la realtà e con la vita. Ancora una volta siamo nella splendida cornice della Marina di Loano. L’evento lo abbiamo immaginato come un viaggio alla ricerca di risposte alle tante domande della vita, ma soprattutto alla domanda di vita che ci attraversa”.                                                      Ad ogni edizione il ‘West Coast Meeting di Loano’ porta in città personaggi di primo piano di svariati settori, che si confrontano su temi di primaria importanza offerti dalla contemporaneità. Grazie anche alla trasmissione in diretta streaming il Meeting ha ampliato notevolmente il suo pubblico, arrivando a toccare ogni giorno decine di migliaia di spettatori. Nella foto un gruppo di studenti che aderiscono al progetto.

                                                                                                              CLAUDIO ALMANZI

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.