Alassio Andora Laigueglia

Gli studenti dell’Istituto Giancardi di Alassio disegnano il loro futuro con le cooperative

grazie allo “Speed Date” che si è tenuto presso l’Istituto Giancardi

Da una parte i giovani. Dall’altra le cooperative. Oggi si sono incontrati ad Alassio. Domani potranno lavorare insieme. Magari portando in dote nuove competenze, innovazione, brevetti. Tutto questo grazie allo “Speed Date” che si è tenuto presso l’Istituto Giancardi Galilei Aicardi con un progetto promosso da  Confcooperative Liguria e Legacoop Liguria. 

Otto imprese cooperative hanno incontrato  oltre 80 giovani che hanno visitato a gruppi le varie postazioni.
Trascorsi i minuti a disposizione davanti ad ogni stand, i partecipanti si sono mossi da una postazione alla successiva, per mettere a fuoco il settore di riferimento delle cooperative e le opportunità specifiche in 2 aree ben distinte dell’Agenda 2030: lavoro dignitoso e crescita economica; consumo e produzione responsabili.

Le otto cooperative presenti (Dafne, Solidarietà e Lavoro, Cooperativa Sociale Jobel, Cooperativa Ture Nirvane, Cooperativa Olivicola Arnasco, Eureka Cooperativa Sociale, Ittiturismo L’Isola, Cooperativa Sociale Solida) si sono rese disponibili ad ospitare i giovani nelle loro attività.
Per l’Istituto Giancardi Galilei Aicardi l’opportunità di progettare in futuro con il mondo cooperativo percorsi per il conseguimento di competenze trasversali e per lo sviluppo della capacità di orientarsi (PCTO).

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.