Liguria

Gli ITS Academy della Liguria sono valutati tra i migliori d’Italia

Gli ITS Academy della Liguria (che realizzano percorsi di istruzione tecnologica superiore) sono valutati tra i migliori d’Italia: è quanto emerge dal ‘Ranking dei percorsi degli ITS Academy – monitoraggio nazionale 2023’ predisposto da Indire per conto del ministero dell’Istruzione. Secondo il report, tutti gli 11 percorsi ITS liguri valutati dal ministero risultano nella fascia verde, la più elevata, con un punteggio superiore a 70: per 10 di questi è prevista anche una premialità ai fini dell’assegnazione delle risorse ministeriali, erogate per il 70% in base al numero di studenti ammessi al secondo e terzo anno e per il 30% in base all’esito di questo monitoraggio nazionale.
“È la prima volta che la Liguria raggiunge questo risultato di cui siamo davvero molto soddisfatti – affermano il presidente della Regione Liguria e l’assessore regionale alla Formazione – È il riconoscimento del lavoro svolto per offrire ai nostri giovani dei percorsi che meglio rispondono alle esigenze delle imprese di nuove ed elevate competenze tecniche e tecnologiche, garantendo uno sbocco occupazionale per l’80% degli allievi formati”.
I criteri utilizzati per la valutazione degli ITS hanno riguardato l’attrattività, l’occupabilità, le reti interregionali, la partecipazione attiva, la professionalizzazione e permanenza in impresa.
In particolare, la premialità è stata riconosciuta a 8 percorsi dell’ITS Accademia della Marina Mercantile con sede a Genova, 1 percorso dell’ITS Accademy dell’Information and Communication tecnology, sempre a Genova, e 1 percorso dell’ITS Accademy per le nuove tecnologie per il made in Italy con sede alla Spezia.
Sempre in tema di ITS, la Giunta regionale ha dato il via libera allo stanziamento di 5 milioni di euro del Programma Regionale FSE Plus 2021/2027 nell’ambito di un avviso pubblico rivolto agli ITS Academy per l’attivazione, nell’ambito della programmazione 2023, di almeno 15 nuovi percorsi formativi in Liguria, almeno uno per ciascuno dei sei ITS presenti sul territorio.
“L’obiettivo – spiega l’assessore alla Formazione – è quello di formare ulteriori 300 giovani liguri che, come già accade nei percorsi esistenti, avranno l’opportunità già durante la frequenza di essere inseriti direttamente in un’azienda del settore. In questo modo si va incontro anche alle esigenze delle imprese, in particolare nei settori della mobilità marittima e terrestre, del turismo, dell’agroalimentare, dell’efficienza energetica, delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (Ict) e del navalmeccanico. I percorsi sono totalmente gratuiti per gli iscritti – ricorda l’assessore – mentre le docenze sono svolte da professionisti provenienti dalle imprese che operano nei settori di riferimento del corso”.
Entro giugno si concluderà la valutazione dei progetti presentati per l’attivazione dei nuovi percorsi formativi, permettendo ai diplomati dell’anno scolastico in corso di poterli scegliere e frequentare già dal prossimo autunno.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.