Cultura
Tendenza

Gianluca Savoini protagonista del “caso Metropol” giovedì 28 marzo ospite de i giovedì d’autore a Garlenda

di Fabrizio Marabello. Gianluca Savoini, protagonista del «caso Metropol» che tenne banco per anni sui media internazionali e che, da «bufala» qual era, finì con un’archiviazione dell’indagine senza alcun rinvio a processo, sarà ospite de “Giovedi d’autore” al Golf club di Garlenda (sv) il 28 marzo 2024 per presentare il suo libro “da Pontida al Metropol. La lunga guerra internazionale dei poteri forti contro la Lega” (Signs Books Edizioni) con la prefazione di Francesco Borgonovo, vice direttore del quotidiano La Verità.
Lo scenario mondiale rende ancor più attuale un libro che ripercorre non soltanto la vicenda del fasullo «Russiagate» all’italiana, creato con ben precisi scopi politici, ma sviluppa anche i sommovimenti geopolitici che si sono dipanati nell’arco dell’ultimo trentennio, dalla caduta del Muro di Berlino in avanti. Il Nuovo Ordine Mondiale unipolare, nato sulla dissoluzione dell’Unione Sovietica, pare ormai al tramonto, nuove potenze emergono reclamando maggior spazio, mentre da est a sud divampano fuochi di guerra. La strage a Mosca del 22 marzo potrebbe segnare l’inizio di una escalation nel conflitto tra Russia e Ucraina (e occidente)? Questi temi di enorme attualità saranno affrontati giovedì 28 marzo con inizio alle ore 18 al Golf Club di Garlenda nell’ambito della rassegna storico-culturale de “I Giovedi d’Autore” creata e curata da Fabrizio Marabello e che sta riscuotendo molto successo e interesse negli ambiti culturali. A dialogare con Savoini, la consulente in comunicazione politica e aziendale Valentina Jannacone nonché conduttrice di una trasmissione settimanale di informazione su Radio Skylab (media partner dell’evento) che vanta grandi ospiti e seguito.
L’evento sarà preceduto da un momento musicale che vedrà la partecipazione della pianista sanremese Erica Martini e del soprano Kateryna Makhnyk che interpreterà due brani molto interessanti:
“Il campo dei caduti”, una partitura composta da Serge Prokofiev nel 1938 per l’omonimo film.
Da una rielaborazione delle musiche, lo stesso compositore trasse successivamente una cantata per mezzo soprano, coro e orchestra. È rimasta una delle più celebri cantate del genere e può essere considerata uno dei capolavori della musica del XX secolo.
L’altro brano, “La fanciulla di neve” di Rimskij Korsakov, una celebre romanza estrapolata da un’opera fantastica con prologo e quattro atti tratta da un dramma di OstroSkij e composta tra il 1880 e il 1881. Il compositore assecondò in quest’opera il suo grande interesse per il folklore russo e le sue antiche pagine pagane.
Ma chi è Gianluca Savoini?
Nato ad Alassio (SV) nel 1963, laureato in Scienze Politiche all’Università di Milano è giornalista professionista. Ha lavorato per diverse testate tra le quali Il Corriere Mercantile di Genova, Il Giornale di Indro Montanelli, L’indipendente di Vittorio Feltri e la Padania. È stato responsabile comunicazione del ministro del Lavoro Roberto Maroni, direttore ufficio stampa del Consiglio regionale della Lombardia, vicepresidente del Comitato regionale per la comunicazione di Regione Lombardia, consulente comunicazione del presidente di Ferrovie Nord Milano. Esperto di geopolitica, Savoini ha effettuato reportage e interviste nazionali e internazionali ed è presidente dell’Associazione culturale Lombardia Russia. È stato anche portavoce del segretario della Lega Matteo Salvini.
Il prossimo appuntamento de I Giovedi d’Autore sarà con Antonio Evangelista giovedì 11 aprile alle ore 18 per la presentazione del suo libro “Mediterraneo. Stesso sangue, stesso fango” (Santelli Editore).

Garlenda.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.