Eventi

Formae Lucis: scoprendo la meraviglia degli affreschi

Formae Lucis inaugura con il 2024 un nuovo ciclo di approfondimenti tematici dedicati alle pareti affrescate risalenti al periodo tra fine Trecento e inizio Cinquecento diffuse sul territorio diocesano. Sono tanti i canali attraverso cui raccontare i tesori della Diocesi: tra eventi, aggiornamenti e contenuti social, il mese di aprile è ricchissimo!
IN VIAGGIO CON I BIAZACI

Tra aprile e maggio prenderà vita il percorso di scoperta artistica “In viaggio con i Biazaci – itinerari di pittori frescanti tra ‘400 e ‘500 in Liguria e Piemonte”, un tour culturale dedicato all’approfondimento dei lavori dei fratelli Tommaso e Matteo Biazaci di Busca (Cn). L’iniziativa prevede l’apertura di diverse chiese con visite guidate ed eventi speciali: si inizia ad aprile con la zona di Albenga e si proseguirà poi con l’imperiese nel mese di maggio. Il progetto di promozione, fortemente voluto da Riccardo Badino di Fondazione Oddi, è condiviso da Formae Lucis e dai comuni di Busca, Albenga e Imperia.

CORSO DI FORMAZIONE “NOI PER L’ARTE SACRA”

Formae Lucis promuove un ricco calendario di eventi organizzati dall’associazione “Noi per l’arte Sacra!” in collaborazione con “Fondazione arte della seta Lisio”. L’iniziativa è finanziata con i fondi dell’8xmille: i 15 appuntamenti, fruibili tutti online, sono gratuiti e inizieranno l’11 aprile. Si spazierà dall’arte sacra diocesana alla storia dell’abbigliamento nella Diocesi di Albenga, dal ricamo agli gli strumenti musicali, con l’iconografia e l’iconologia. Tra i docenti Alfonso Sista, Alessio Palmieri Marinoni, Thessy Schoenholzer, Don Francesco Ramella, Antonio Rolandi Ricci.

RIAPERTO LA SEZIONE ALTA VALLE ARROSCIA DEL MUSEO DIOCESANO

Lunedì 1 aprile ha riaperto al pubblico la Sezione dell’Alta Valle Arroscia all’Oratorio della Ripa di Pieve di Teco con la sua straordinaria galleria artistica. Il Museo è aperto tutti i sabati e le domeniche, da aprile a ottobre, dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 18.30.
Fino al 31 maggio 2024, il percorso espositivo del Museo Diocesano di Albenga è arricchito dai tre volumi originali del Sacro e Vago Giardinello, testo manoscritto ispirato dal Vescovo Pier Francesco Costa e redatto dal canonico Gio Ambrogio Paneri a partire dal 1624.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.