Albenga
Tendenza

Fior d’Albenga è magica

Dopo i dinosauri e l'aereo del Piccolo Principe, quest'anno siamo riusciti a portare addirittura un vagone e una locomotiva storica tra le mura della città delle torri

di Roberto Tomatis. Aiuole colorate, fiori di stagione e tanta voglia di fare festa, il tema di quest’anno è la magia di Harry Potter. La gioia dei bambini era palpabile alla vista del treno posizionato sui binari in piazza San Michele. 

Centinaia di persone hanno affollato il centro storico in attesa del taglio del nastro per la ventunesima edizione di Fior d’Albenga. Quest’anno la manifestazione, iniziata sabato 30 aprile, terminerà il 5 maggio, con uno sforzo notevole per tutto il personale coinvolto nell’iniziativa. Al taglio del nastro tricolore erano presenti sua eccellenza monsignor Borghetti il sindaco Riccardo Tomatis, il vicesindaco Alberto Passino, gli assessori Vannucci, Pollio, Gaia, Pelosi, il neo capogruppo in Regione Liguria Alessandro Bozzano della lista Toti, il presidente dell’associazione Fior d’Albenga Giuseppe Rossi. 

Il Sindaco Riccardo Tomatis, nel corso dell’inaugurazione ha commentato: “Dopo i dinosauri e l’aereo del Piccolo Principe quest’anno siamo riusciti a portare addirittura un treno nel Centro Storico. Fior d’Albenga è un evento che porta una grande visibilità alla nostra città e alla sua produzione florovivaistica e, negli anni, è diventato sempre più coinvolgente con una grandissima partecipazione di pubblico proveniente da tutta Italia e non solo. La cosa più bella è lo sguardo e l’emozione dei bambini che restano incantati a guardare il treno che sarà accessibile a tutti i visitatori a partire da oggi. Un ringraziamento particolare va agli sponsor, ai commercianti, alle associazioni, alle aziende e a tutti coloro che hanno creduto e lavorato per rendere possibile, anche quest’anno, la magia”.

Anche il presidente del Consiglio Comunale Diego Distilo si è espresso: “Anche quest’anno Fior d’Albenga è tra i più importanti eventi; tra quelli programmati è un fiore all’occhiello delle nostre manifestazioni. I commercianti tutti e le nostre attività florovivaistiche danno un contributo importante e senza di loro non sarebbe possibile. Ogni anno il tema varia e anche quest’anno abbiamo reso Albenga magica con Harry Potter – continua Distilo -. I costi fino ad oggi sostenuti per questo importante evento sono: 961 euro per la fornitura dei blocchetti di tufo, 982 per il noleggio della pala gommata, 1.000 euro per materiale cartaceo promozionale, 1.140 euro per il piano di sicurezza, 1.920,00 euro per noleggio gru Vernazza, 3.060 euro per l’affitto della pedana e servizi annessi, 1.015 euro per la redazione del Certificato di idoneità della serra in piazza IV Novembre e 20.000 euro per il trasporto di vagone e locomotiva relativo all’andata e al ritorno, oltre i 25.000,00 erogati all’associazione che gestisce Fior d’Albenga”. 

Il candidato Sindaco Nicola Podio ha commentato: “Voglio fare i miei più sinceri complimenti a tutti coloro che hanno lavorato alla 21esima edizione di Fior d’Albenga, dall’amministrazione comunale, ai dipendenti del Comune a tutte le associazione e ai volontari che hanno contribuito a rendere bella e attraente questa manifestazione. La prossima amministrazione, sotto la mia guida, intende mantenere lo stesso standard qualitativo di questo evento, garantendo anche una promozione di alto profilo. Infine, la mia giunta si impegnerà attivamente per coinvolgere tutta la città nella manifestazione”. 

Eventi come questo sono diventati, nel corso degli anni un appuntamento irrinunciabile per i cittadini, visitatori e turisti con una ricaduta per tutto il territorio.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.