Eventi

È ufficiale: gli ingauni Missing Ink “presentati” sulle pagine social del Festival di Veruno

La band si esibirà al Forum19 nell’ambito del “Meet & Greet & Labels” di domenica 8 settembre 2024 e presenterà il proprio album “Undrawn”, edito da Ma.Ra.Cash. Records

Alle 19 (ora italiana) del 13 marzo 2024, sulle pagine social dell’associazione culturale Ver1Musica e del Festival 2Days Prog +1 è stato divulgato il breve video-promo con il quale viene confermata la partecipazione dei Missing Ink alla kermesse musicale verunese del prossimo settembre.

Questo annuncio, dunque, imprime la giusta ufficialità: la band dei Missing Ink, nata nel Ponente Savonese e con sede ad Albenga, avrà l’onore di far parte della scaletta del prestigioso “2Days Prog +1”, il festival musicale che si tiene ogni anno nel Comune di Gattico-Veruno, in provincia di Novara e che, dal 2009, rappresenta uno dei più grandi eventi mondiali dedicati alla musica progressiva di ieri e di oggi.

L’edizione 2024 dell’evento si terrà nei giorni 6, 7 e 8 settembre.

Per i soli soci iscritti all’associazione Ver1Musica la notizia era stata anticipata, sul palco del Forum19 di Veruno, sabato 24 febbraio, dal “Patron” del festival Alberto Temporelli, affiancato in quel momento da Massimo Orlandini di Ma.Ra.Cash. Records, l’etichetta per la quale i Missing Ink hanno pubblicato il loro album di esordio “Undrawn”. In occasione del concerto verunese la band presenterà proprio il materiale di questo disco, affiancato da alcune ghiotte anticipazioni ancora inedite.

ECCO IL LINK UFFICIALE DIRAMATO DALL’ASSOCIAZIONE VER1MUSICA:

https://fb.watch/qOxiQeGDQ1/

IL FESTIVAL

Inserito nella rassegna del “Settembre Musicale Verunese” (che comprende anche concerti di jazz e di musica classica) e collocato, ormai per tradizione, sempre nel primo weekend di settembre, il festival “2Days Prog +1” ha in questo nome un sottile gioco di parole: esso infatti fa riferimento al fatto che agli esordi l’evento si articolava in soli due giorni, poi aumentati a tre (2+1, appunto) ma “2Days Prog” (due giorni di prog) si legge anche come “Today’s prog” (il rock progressivo di oggi).

Nato nella “Piazza della Musica” di Veruno e cresciuto sempre più, anno dopo anno, fino a trasferirsi nel campo sportivo in frazione Revislate, questo festival ha ospitato, attraverso le sue numerose edizioni, le più interessanti proposte della scena progressiva moderna, affiancandole sempre però a nomi che hanno fatto la storia della musica mondiale: da “giganti” indimenticabili come Procol Harum, Vanilla Fudge e Iron Butterfly, all’hard-blues sanguigno di Uriah Heep, Atomic Rooster e Wishbone Ash, alle “cavalcate spaziali” di Tangerine Dream, Hawkwind e Gong, ai nomi che hanno fatto la storia del rock progressivo in Italia, come Banco e Pfm, a raffinati cantautori italiani “in odor di Prog-rock”, da Alberto Fortis ad Angelo Branduardi, e numerosi altri.

IL MEET & GREET & LABELS

Ma i concerti sul palco principale sono puntualmente introdotti, già nel pomeriggio, dal cosiddetto “Meet & Greet”, un vero e proprio “rito” che si tiene presso il Forum19 e che consente al pubblico di incontrare gli artisti per foto, autografi, acquisti di merchandising e tantissimo altro. E anche in questo caso gli incontri sono sempre supportati da concerti di band di altissima qualità che danno vita a un vero e proprio “pre-festival”. Da quest’anno, come annunciato da Alberto Temporelli, il “Meet & Greet” diventa “Meet & Greet & Labels”: una collaborazione con tre tra le maggiori etichette discografiche italiane di settore farà sì che ciascuna di esse a rotazione, per ognuno dei tre giorni del festival, proponga una band del proprio catalogo. E domenica sarà la giornata di Ma.Ra.Cash. Records, che ha scelto proprio di puntare sui Missing Ink, una delle proposte più “giovani”, autori di un sanguigno prog-metal di forte presa, con maestose aperture sinfoniche e godibili influenze AOR dal notevole impatto melodico.

L’ANNUNCIO

Il festival è seguito da appassionati di musica provenienti da tutto il mondo, che si tengono aggiornati attraverso le pagine social dell’evento, attraverso le quali vengono “snocciolati”, con cadenza regolare, i nomi del main stage e del Forum19 attraverso degli sfiziosi mini-video che offrono una anticipazione delle capacità delle band.

Inoltre, ormai è tradizione che a febbraio i sempre più numerosi iscritti verunesi si ritrovino al Forum19 per un momento conviviale nel quale, tra un pasto insieme e quattro chiacchiere, vengono rinnovati i tesseramenti, viene presentato il DVD con il meglio dell’anno precedente e il tutto culmina con un concerto, sempre (ovviamente) con proposte di alto livello. Ma uno dei momenti più attesi della serata è quando il “Boss” Temporelli sale sul palco per svelare golose anticipazioni sulla quasi totalità dei nomi che faranno parte dell’edizione successiva. Ed è proprio in questa circostanza, appunto, che il 24 febbraio è stata inizialmente svelata la presenza in cartellone dei Missing Ink, poi ufficializzata dal video-annuncio sui social divulgato il 13 marzo successivo.

Nella gallery allegata trovate un’immagine della band, la copertina dell’album “Undrawn” e la foto scattata da Antonio De Sarno, uno dei fotografi ufficiali dell’evento, nella quale si possono osservare insieme Temporelli e Orlandini sul palco, con in mano il CD dei Missing Ink, al momento dell’annuncio.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.