Liguria
Tendenza

È di 8 milioni e 434mila euro lo stanziamento regionale per realizzare 35 nuovi interventi di rigenerazione urbana in Liguria

È di 8 milioni e 434mila euro lo stanziamento di Regione Liguria per realizzare 35 nuovi interventi di rigenerazione urbana su tutto il territorio.
La Giunta ha approvato la graduatoria delle opere per il Programma regionale: i fondi provengono in parte dal Fondo strategico (1 milione e 969mila euro) e in parte dalla legge 145 del 2018 (6 milioni e 645 mila euro).
“Abbiamo raggiunto un risultato straordinario di reale riqualificazione del territorio – dichiarano il presidente della Regione Giovanni Toti e l’assessore all’Urbanistica Marco Scajola -. Con questi 35 interventi arriveremo al record di 50 opere di questo genere finanziate nel solo 2023 per oltre 14,5 milioni di euro. Dal 2021 ad oggi superiamo i 100 interventi di rigenerazione urbana realizzati: sono infatti 116 per complessivi 28 milioni di euro. Numeri mai visti prima, che testimoniano, ancora una volta, il netto cambio di passo che la Liguria ha intrapreso in questo settore con questa amministrazione regionale. Siamo diventati un punto di riferimento a livello nazionale per il recupero dell’esistente, nella riqualificazione di borghi e città senza nuovo consumo di suolo. Con queste nuove risorse recupereremo piazze, vie, passeggiate, giardini, edifici di edilizia residenziale pubblica e sociale con il doppio obiettivo di migliorare la qualità della vita dei cittadini e rendere tanti Comuni liguri sempre più belli e attrattivi per i turisti”.

Questo il dettaglio degli interventi del Programma regionale di rigenerazione urbana, approvato dalla Giunta su proposta dell’assessore Scajola:

In provincia di Imperia (totale 2.604.000 euro):
• Pigna: trasformazione di alloggi Erp nell’ex caserma Egidio Motta, contributo 250mila euro;
• Montalto Carpasio: realizzazione alloggio edilizia residenziale sociale per la ‘Vita indipendente’, contributo 250mila euro;
• Costarainera: completamento edificio comunale con destinazione socio-turistica, contributo 250mila euro;
• Apricale: intervento di edilizia residenziale sociale per il riuso del tessuto storico, contributo 400mila euro;
• Borghetto d’Arroscia: riqualificazione alloggi edilizia residenziale sociale e piazza antistante in frazione Gavenola, contributo 223mila euro;
• Mendatica: riqualificazione del rifugio Cà da Cardella, contributo 250mila euro;
• Armo: riqualificazione urbana della frazione Trastanello, contributo 225mila euro;
• Sanremo: recupero funzionale ed estetico di piazza della Libertà a Poggio, contributo 350mila euro;
• Santo Stefano al Mare: riqualificazione piazza Saffi, contributo 250mila euro;
• Vessalico: riqualificazione piazza IV Novembre, contributo 156mila euro;

In provincia di Savona (totale 1.700.000 euro):
• Giustenice: riqualificazione area esterna della scuola in borgata San Lorenzo, contributo 250mila euro;
• Cosseria: recupero area pubblica con pavimentazione e parco giochi, contributo 250mila euro;
• Pietra Ligure: riqualificazione piazza Perotti e percorso pedonale, contributo 250mila euro;
• Alassio: riqualificazione area ex Adelasia, contributo 250mila euro;
• Altare: completamento accessibilità edificio lascito Balestra e area esterna, contributo 250mila euro;
• Garlenda: riqualificazione pavimentazione della borgata Paravenna, contributo 200mila euro;
• Noli: riqualificazione area archeologica San Paragorio e parco urbano, 250mila euro;

Nell’area metropolitana di Genova (1.220.000 euro):
• Santo Stefano d’Aveto: riqualificazione via Fonte dei Doria, contributo 250mila euro;
• Ronco Scrivia: riqualificazione percorsi pedonali, contributo 247mila euro;
• Cicagna: riqualificazione parco Cavagnari, contributo 250mila euro;
• Busalla: riqualificazione percorso e area Piana Nardin, contributo 250mila euro;
• Carasco: riqualificazione area esterna della chiesa millenaria di San Marziano, contributo 223mila euro;

Nello spezzino (950.000 euro):
• Varese Ligure: intervento di conservazione e fruibilità del castello Fieschi, contributo 250mila euro;
• Riomaggiore: riqualificazione via Pecunia, via De Gasperi, contributo 250mila euro;
• Santo Stefano di Magra: parcheggio a raso per liberazione del centro antico, contributo 200mila euro;
• Vernazza: riqualificazione della piazzetta dei Caduti, contributo 250mila euro

Questi i progetti finanziati attraverso il Fondo strategico regionale:
Nell’imperiese (totale 1.590.600 euro):
• Aquila d’Arroscia: rigenerazione urbana in area degradata in località Aira, contributo 237.500 euro;
• Aurigo: riqualificazione del centro storico, razionalizzazione della rete idrica del capoluogo, pavimentazione e sottoservizi, primo lotto. Contributo 225mila euro;
• Badalucco: realizzazione di un’area servizi a supporto dei poli turistico-culturali e del nascente museo archeologico, contributo 225mila euro;
• Chiusavecchia: realizzazione pista ciclopedonale in sponda sinistra del torrente Impero, riqualificazione percorsi storici – terzo lotto, contributo 237.500 euro;
• Diano Arentino: percorsi pedonali da frazione Borello per borgata Ascheri e collegamento a borgata Chiesa, contributo 111.600 euro;
• Taggia: riqualificazione via Mazzini – ricostruzione marciapiedi e abbattimento barriere architettoniche, contributo 315mila euro;
• Vallecrosia: completamento dell’intervento di riqualificazione di via don Bosco – parte bassa, contributo 239mila euro;

Nel savonese:
• Toirano: valorizzazione del centro storico da via XXII Novembre a via Maneiro, contributo 184.500 euro;

Nello spezzino:
• Portovenere: riqualificazione della passeggiata a mare e dei giardini pubblici in località Le Grazie, contributo 193mila 688 euro

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.