Alassio Andora Laigueglia
Tendenza

Due ordinanze firmate dal sindaco Manfredi per garantire una “Estate Sicura”

«Il provvedimento – sottolinea il sindaco di Laigueglia  - ha lo scopo di prevenire l’abuso di sostanze alcoliche al fine di ridurre il rischio di episodi di inciviltà e degrado urbano e di evitare situazioni di potenziale pericolosità durante le manifestazioni pubbliche».

Laigueglia. Due ordinanze per garantire una “Estate Sicura” sono state firmate dal sindaco Giorgio Manfredi con l’approssimarsi della stagione balneare. In particolare si tratta di provvedimenti contro il degrado urbano, l’abuso di alcolici e la detenzione di contenitori di vetro o lattine. Ordinanze che riguardano le aree pubbliche e la detenzione di contenitori di vetro o lattine anche aperte al pubblico in occasione di pubbliche manifestazioni. «Il provvedimento – sottolinea il sindaco di Laigueglia  – ha lo scopo di prevenire l’abuso di sostanze alcoliche al fine di ridurre il rischio di episodi di inciviltà e degrado urbano e di evitare situazioni di potenziale pericolosità durante le manifestazioni pubbliche».


In particolare l’ordinanza numero 11 è entrata in vigore il 1 giugno e resterà in vigore su tutto il territorio del Comune di Laigueglia sino al 30 settembre. Dalle 21 alle 6 è vietato in aree pubbliche o aperte al pubblico di fare consumo di bevande alcoliche o superalcoliche in contenitori di qualsiasi materiale (bottiglie e/o bicchieri di vetro, lattine, plastica….) Dalle 21 alle 6 è anche vietatala vendita e la somministrazione per asporto di bevande alcoliche o superalcoliche in contenitori di qualsiasi materiale (bottiglie e/o bicchieri di vetro, lattine, plastica).  L’ordinanza numero 12 entrata in vigore il 1 giugno e che resterà in vigore sino al 30 settembre prevede, in occasione e nell’ambito di pubbliche manifestazioni, il divieto a chiunque di detenere contenitori di vetro o lattine all’interno di vie, piazze, giardini, aree pubbliche in genere.  Il divieto non si applica nel caso in cui la somministrazione e la conseguente consumazione di bevande avvengano all’interno dei locali e nelle aree del pubblico esercizio o nelle aree pubbliche esterne di pertinenza dell’attività, legittimamente autorizzate con occupazione di suolo pubblico o demaniale.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.