Sport

Doppietta di Cosimo Cangelosi a Villanova

Fantastica doppietta, nella riunione di Trotto, per Cosimo Cangelosi che con Chico Buarque (mb 5 anni) e Tomorrows ZS (mb 11) si è aggiudicato prima la sesta corsa il Premio Serena Jet (sui 1600 metri) e poi la corsa di chiusura il Premio Potentilla (2060). Le altre corse sono state vinte da Settimio Fabio Mollo (Premio Franco Svizzero) con Duello (mb 4) che ha anche realizzato il miglior tempo della serata 1’12”9; da Andrea Guzzinati (Premio Oligo jet) con Evandro degli Dei (mb3); da Federico Esposito (Premio Utente DTS) con Eden Del Ronco; da Santo Mollo (Premio memorial Pierino Carro) con Dukez (cb4). Da segnalare la bella prova vincente della giovane guidatrice Melissa Pampillonia (Scuderia Mollo) che si è aggiudicata da grande favorita la terza corsa in programma il Premio Tricolore VG su Abigail una bella cavalla indigena di 7 anni figlia di Nad Al Sheba ed Its’s A Wise. La serata  ha visto la presenza del grande driver Pino Rossi. Allievo di William Casoli, 86 primavere portate benissimo, ha vinto tre Derby (1972, 1976 e 1979) con Dailer, Sharif di Jesolo e Gentile. Un palmares tra i più ricchi del trotto con 52 gran premi conquistati, 2150 successi, 43 anni di ippodromi e sabbia, tanti importanti cavalli che sotto la sua guida hanno raggiunto il massimo. Impossibile elencarli tutti anche perché ne ha guidato varie centinaia, ma senza dubbio dietro al migliore, Sharif appunto, e gli altri due condotti alla vittoria nel Derby, sono da ricordare Gibson, Govone, Fermo, Ghenderò, Golden Om ed Iduard. Ha corso in tutto il mondo ed è stato proprio lui, come collaboratore tecnico, a preparare alcuni dei primi cavalli che diedero il via alla prima stagione di trotto all’ Ippodromo dei Fiori di Villanova 32 anni or sono. Ha lasciato le corse nel 2000, ma è sempre rimasto vicino al suo mondo. Ieri sera a Villanova d’ Albenga ha seguito la riunione di trotto ed ha salutato i suoi amici: le grandi famiglie del trotto dai Guzzinati ai Mollo, dai Martellini ai Demuru, ai Carro, ai Cangelosi agli Esposito. Insomma quando arriva Pino a Villanova d’Albenga è sempre una grande festa.

Claudio Almanzi

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.