BorghettoLOKKIOdiRobertoTomatis
Tendenza

Decisione della corte Europea sui balneari: il commento di Canepa Sindaco di Borghetto e commissario della Lega ingauna e Galtieri vice sindaco di Alassio

C'è una certa parte politica che sta seduta sul ciglio della strada a strofinarsi le mani e non vede l'ora che grossi gruppi imprenditoriali e speculativi possano entrare in questo mercato.

di Roberto Tomatis. Dopo la decisione della Corte europea che sancisce un principio: è legittimo l’esproprio da parte dello stato delle opere fisse costruite sul demanio marittimo alla scadenza della concessione balneare ne diventerà proprietario a titolo gratuito, sul tema abbiamo sentito il Vicesindaco di Alassio Angelo Galtieri e il Sindaco di Borghetto Santo Spirito Giancarlo Canepa per un commento a caldo.
Galtieri: “Per quanto non siano simpatiche le sentenze, sono solo da rispettare”. 
Canepa: Questa sentenza era attesa nel contenuto, da tempo le sentenze che arrivano dal consiglio di stato o dalla Corte Europea sono ormai in una direzione che vanno contro gli interessi di una categoria che negli anni hanno costruito un tipo di ricettività molto particolare tipicamente Italiana che perlopiù è composta da piccole aziende del territorio  che creano lavoro e un indotto, noi siamo sempre stati come amministrazione da quella parte”.
“E’ anche vero che tutte queste sentenze e normative ci stanno mettendo all’angolo e a breve dovremo muoverci anche noi e lo faremo nel massimo rispetto della tutele di tutta questa realtà tipicamente Italiana. -prosegue- Tutta questa situazione è figlia del fatto che non c’è una unica direttrice nazionale, ma stiamo andando in ordine sparso e poi ci si ritrova il comune che ha più a cuore portare avanti gli interessi dell’Europa e altri come il mio che hanno a cuore gli interessi delle attività locali” –prosegue Canepa– “Questo lo dico più come commissario cittadino della Lega di Albenga che da Sindaco, c’è una certa parte politica che sta seduta sul ciglio della strada a strofinarsi le mani e non vede l’ora che grossi gruppi imprenditoriali e speculativi possano entrare in questo  mercato”, chiosa il Sindaco di Borghetto.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.