LOKKIOdiRobertoTomatis
Tendenza

Ddl , premierato approvato al Senato con 172 sì, 99 voti contrari e 1 astenuto

Dopo il voto i parlamentari del centrosinistra hanno agitato i volumi della Costituzione e sventolato bandiere tricolori

di Roberto Tomatis. Dopo il successo elettorale, la maggioranza ha approvato il ddl sul premierato al Senato e ha accelerato alla Camera sull’Autonomia. Secondo il capogruppo della Lega a Palazzo Madama, Romeo, si tratta di un accordo tra partiti della stessa coalizione di governo e non di uno “scambio elettorale”, come afferma l’opposizione che protesta contro le due riforme. 

Il ddl costituzionale per l’elezione diretta del presidente del Consiglio è stato approvato al Senato con 172 sì, 99 voti contrari e 1 astenuto. Non ci sono stati particolari disordini durante la seduta, come rilevato dal presidente di Palazzo Madama, Ignazio La Russa. Dopo il voto, i parlamentari del centrosinistra hanno agitato i volumi della Costituzione e sventolato bandiere tricolori. 

La premier Giorgia Meloni ha definito l’approvazione del testo un “primo passo avanti per la democrazia” e tutti i senatori sono poi scesi in piazza: quelli dell’opposizione per arringare le folle in vista del referendum e quelli di Fratelli d’Italia per un flashmob a San Luigi dei Francesi, con uno striscione che recitava: “Fine dei giochi di Palazzo – Con questa riforma decideranno gli italiani”, mentre intonavano l’inno nazionale davanti a fotografi e telecamere.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.