Uncategorized

Cpr ad Albenga, Pd: “Idea assurda, siamo contrari”

Come Segreteria del Partito Democratico di Albenga non possiamo che sottolineare l’assurdità, e anche solo pensarlo lo è, di mettere un CPR ad Albenga. In primo luogo esprimiamo la nostra contrarietà al concetto di CPR. Il governo (incapace di gestire le situazioni migrazione, lavoro povero,

disoccupazione ecc…) lo intende come scaricabile sui comuni e una prigione senza funzionalità chiare dove vi è una lesione dei diritti dell’uomo (la detenzione senza processo tale è). Se a questo aggiungiamo i molti dubbi sulla sicurezza delle

struttura possiamo fare comprendere come tutto questo sia non solo inutile, ma lesivo per la società nel suo insieme. L’idea di voler inserire tutto questo in un contesto urbano come la città di Albenga (a vocazione turistica e culturale) completa la kafkiana opera che potremmo chiamare “governanti allo sbaraglio”. Ai protagonisti principali Meloni e Piantedosi, affiancati sul territorio da Toti e Mai (che ha detto di essere favorevole), suggeriamo di iniziare a guardarsi intorno e prendere esempio da chi la politica della e per la

gente la pratica ogni giorno. Il Sindaco Riccardo Tomatis ha saputo ergersi, come nel caso dell’ospedale, a

vero baluardo in difesa della propria città. Prima ha unito il Consiglio Comunale sul tema ed in una fase successiva si è opposto con forza e senza timori reverenziali ad una scelta che rappresenterebbe un gravissimo danno per tutta la comunità ingauna. Noi del Partito Democratico siamo con lui anche in questa ennesima battaglia e pronti a fare la nostra parte! Ricordiamo, infine, che ogni sabato la nostra sede di via Roma è aperta dalle ore 15 alle ore 18: i temi da discutere sono molti, non perdiamo l’occasione di farlo.

Segreteria PD Albenga

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.