Albenga

Cpr ad Albenga? Il sindaco Tomatis: “No, fino a quando sarò io ad amministrare la città”

“Un CPR ad Albenga? Ancora una volta il Presidente della Regione Liguria Toti per assecondare i partiti di Governo ( Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia) propone scelte irragionevoli e devastanti per il nostro territorio; assolutamente non accettabili” con queste parole il sindaco Riccardo Tomatis a nome dell’Amministrazione commenta le recenti dichiarazioni del Presidente Toti circa la disponibilità della Liguria di ospitare in CPR (centro per il rimpatrio) indicando come possibilità anche l’entroterra di Albenga. Non pensino Toti ed il Governo di centro destra di portare avanti questa scelta! Ci opporremo in ogni modo. La nostra città negli ultimi anni ha fatto enormi passi in termini turistici sia sulla costa che per quel che riguarda l’entroterra grazie a progetti legati all’outdoor e all’enogastronomia. Albenga sta facendo la sua parte sul tema dell’accoglienza ma prevedere un CPR sul nostro territorio è assurdo. Il nostro territorio non può essere la soluzione alla carenza dei centri per il rimpatrio in Italia e all’incapacità del Governo Meloni di gestire l’emergenza migranti realizzando fra l’altro centri dove le persone sono trattate in modo inumano. Fino a che sarò sindaco – continua Tomatis – quanto rappresentato dal Presidente Toti e dal Governo di centro destra non avverrà mai. Ci opporremo strenuamente contro questa scelta che non ha assolutamente senso sul nostro territorio. Chiedo fin d’ora che su questo tema anche i consiglieri di minoranza prendano posizione e siano disposti eventualmente a condurre questa battaglia insieme a noi”

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.