Eventi
Tendenza

Ceriale, torna il Festival del Mediterraneo nel borgo di Peagna

La frazione di Peagna e il suo caratteristico borgo protagonisti dell’estate di eventi a Ceriale: dal 2 luglio al via nella suggestiva location dell’anfiteatro Carlo Vacca la seconda edizione del Festival Internazionale del Mediterraneo, a cura dell’associazione Melisma Aps con sede a Loano.

Appuntamenti fino al prossimo 13 agosto, per una rassegna che vede come principale sostenitore il Comune di Ceriale.

Il Festival è ideato e organizzato dai soci fondatori di Melisma Aps: Monica Romanisio, cantante e regista teatrale loanese, tornata nella sua amata Liguria dopo una decina di anni di esperienza lavorativa nei teatri parigini, e dal polistrumentista, nonché direttore artistico del Festival, Mauro Perego De Salvia, primo laureato di canto flamenco in Italia, rapallino di origini, ma che vanta una carriera artistica internazionale come flautista, saxofonista e cantante specializzato nel linguaggio flamenco jazz: dal Messico, agli Stati Uniti, dalla Cina all’Australia, per poi passare una decina di anni a Siviglia, dove conosce e collabora intensamente con artisti di spicco del mondo del flamenco.

Il Festival sarà inaugurato dal noto gruppo di musica tradizionale “Le Tre Sorelle”, con il loro nuovo spettacolo musicale ispirato a tutti i canti d’Italia dedicati al nostro mare Mediterraneo.

Ci saranno ospiti internazionali come “El Mawi de Cadiz”, cantante e ballerino andaluso che si esibirà nella serata dedicata al flamenco e Mirna Kassis, nota cantante siriana che chiuderà il Festival con un viaggio nelle sonorità del Mediterraneo Mediorientale. Ma anche Elisa dal Corso, una giovane e talentuosa cantante di Piacenza molto conosciuta e apprezzata nei teatri italiani.

Il Festival si svilupperà su otto serate, a ingresso gratuito, legate alle sonorità e agli strumenti tipici del Mediterraneo, con influenze contemporanee. Da “Vulcana” recital teatrale di dialogo tra due culture del sud Italia, quella siciliana e quella campana, con Maria Piscopo e Francesco Salvadore, a un viaggio tra Italia e sud America guidato dall’organetto del noto musicista genovese Filippo Gambetta; dalla Notte Flamenca a una serata dedicata alle donne della Resistenza con il duo genovese degli artisti Simona Ugolotti e Praux.

Nel cartellone è presente anche un laboratorio di danze e suoni intorno alle tammurriate campane a cura dell’artista Maria Piscopo e un laboratorio per bambini di costruzione di strumenti musicali con materiali di recupero: un vero e proprio spettacolo dove quattro “supereroi” si prendono a cuore le sorti del pianeta (a cura del Laboratorio Ripercussioni Sociali).

Ad accompagnare il Festival cerialese, tapas e piatti mediterranei per i soci di Melisma Aps (la tessera, di validità annuale, comprensiva di copertura assicurativa durante gli eventi, ha il costo di 10 euro per nucleo familiare. È gradita la prenotazione per il servizio ristorazione).

“Un Festival fortemente voluto dall’amministrazione comunale di Ceriale: una rassegna unica in quanto capace di unire musica, arte ed entroterra, per valorizzare e promuovere il nostro magnifico borgo di Peagna e creare momenti di incontro, scambio e intrattenimento intorno al nostro Mediterraneo” hanno sottolineato il sindaco Marinella Fasano, l’assessore alle Manifestazioni Gianbenedetto Calcagno e la consigliera comunale e delegata per quanto concerne la frazione di Peagna Nadia Ligustro.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.