Cultura
Tendenza

Ceriale, conto alla rovesciaper la storica rassegna “Libri di Liguria”

Tutto pronto nello scenario della frazione di Ceriale per la tradizionale rassegna culturale “Libri di Liguria”, promossa e organizzata dall’associazione “Amici di Peagna”, grazie al costante supporto del Comune, e arrivata quest’anno alla sua 42° edizione.

La storica e tradizionale esposizione, che come ogni anno si basa sui più recenti volumi di argomento ligure pervenuti all’associazione grazie soprattutto agli omaggi degli editori, sarà inaugurata presso Casa Girardenghi, nella via Centrale di Peagna, domenica 27 agosto alle ore 21.00.

Nell’arco della serata inaugurale verrà reso noto il vincitore del “Premio Anthia al Libro ligure dell’anno”, anche questo un appuntamento ormai fisso dell’estate cerialese, strettamente correlato ad ogni edizione della rassegna. Il premio sarà attribuito ad uno tra i seguenti titoli, costituenti la cinquina dei finalisti stabilita dalla Commissione: Claudia Ghiraldello, “Arte profana nel carruggio di Loano”. Con ricerche dal Catasto napoleonico ed un percorso inedito su Ernesto Piumatti, Genova, De Ferrari 2023; “Castelvecchio di Rocca Barbena. Vita e storia di un borgo millenario nell’alta Val Neva”, a cura di Silvio Riolfo Marengo, con Silvia Malco Badano e Roberto Badano, Albenga, Bacchetta Editore 2022; “Inglesi in Liguria. Castelli, ville, giardini, storie”, a cura di Alessandro Bartoli e Francesca Centurione-Scotto Boschieri, SAGEP 2023; Cristina Croce con “Medioevo disvelato. Fede, eros e autorappresentazione nei graffiti della Genova dei secoli XI-XIV”, SAGEP, 2023; Alessandro Carassale, “Mercanti d’olio. Circuiti commerciali dalla Liguria all’Atlantico (1709-1815)”, Carocci, 2023.

In accordo, ancora una volta, con la tradizione locale, il premio è rappresentato da una pregiata opera in ceramica fatta realizzare appositamente dal Circolo degli Artisti di Albissola Marina, una cui delegazione sarà naturalmente presente, assieme al presidente Antonio Licheri, la sera del 27 agosto. L’artista creatore del premio di quest’anno è il ceramista Oscar Pennacino, al quale vanno, così come a tutto il circolo albissolese, i ringraziamenti degli Amici di Peagna.

DICHIARAZIONI – “Come neopresidente posso dire che è un onore fare parte di un gruppo coeso quale è il Consiglio direttivo dell’associazione “Amici di Peagna”, che è stato recentemente confermato, con un avvicendamento interno dei ruoli. Il nostro programma di lavoro è improntato a una sostanziale continuità con quella che è la storia dell’associazione, a partire dal nostro scopo principale che è quello di raccogliere e custodire testi che trattino di ogni tema riferito al territorio ligure, fino alla realizzazione della rassegna Libri di Liguria, rassegna che siamo riusciti a mantenere e realizzare, seppur con le dovute limitazioni, anche durante il periodo pandemico” sottolinea Giovanni Merlo, presidente dell’associazione “Amici di Peagna”.

“Continuità, dicevo, che ci ha visto quest’anno rientrare, dopo alcuni anni di assenza, nella Consulta Ligure delle Associazioni, in quanto siamo convinti che, al di là delle reti virtuali, siano le reali connessioni fisiche tra i gruppi, le relazioni dirette e costruttive tra le persone, gli elementi necessari per dare attuazione a quel principio costituzionale che ci vede tutti coinvolti nel promuovere lo sviluppo della cultura”.

“In quest’ottica, oltre a mantenere fermamente il nostro interesse primario sulla gestione della Biblioteca Libri di Liguria, e sulla rassegna annuale, che ne suggella il lavoro quotidiano, è nostro obiettivo valorizzare al meglio il patrimonio librario dell’associazione, composto oggi da circa 15.000 volumi, con la migrazione del catalogo nel sistema SBN, al fine di renderlo accessibile da remoto a chiunque”.

“Infine, compatibilmente alle energie ancora a disposizione, è nostra intenzione promuovere iniziative culturali anche in altri periodi dell’anno, rispetto a quello della rassegna, potendo oggi contare sulla nuova Sala Polivalente “F. Fizzotti”, diventando parte protagonista nella realizzazione di un vero polo culturale a Ceriale” conclude il presidente dell’associazione culturale.

“Siamo felici di poter presentare una nuova edizione di un appuntamento storico per la cultura in tutta la Liguria. I temi delle serate e le presentazioni librarie incarnano un programma di assoluta qualità – afferma il sindaco di Ceriale Marinella Fasano -. Soddisfazione, quindi, per aver contribuito alla realizzazione della manifestazione che certifica un format rinnovato e di appeal per il pubblico”.
“L’obiettivo dell’amministrazione è un rilancio della rassegna, unita alla promozione del borgo di Peagna e di Casa Girardenghi, oltre alla storica biblioteca dell’associazione: siamo pronti a concretizzare collaborazioni e iniziative con le altre strutture e spazi culturali di Ceriale come, appunto, la nuova Sala polivalente” conclude il sindaco Fasano.

L’EVENTO – Sei, in tutto, gli incontri culturali a tema che accompagneranno la rassegna, compresa una serata con funzione di anteprima, sabato 26 agosto, al Teatro “Carlo Vacca”, che vedrà protagonista il filosofo e scrittore Simone Regazzoni con la sua lezione “Filosofia del Pianeta-Oceano” (in riferimento al volume Oceano. Filosofia del pianeta, recentemente edito da Ponte alle Grazie).

Con inizio sempre alle ore 21.00, presso Casa Girardenghi, seguirà, come detto, domenica 27 agosto, l’inaugurazione della rassegna, ai cui consueti espositori di novità librarie acquisite dalla biblioteca specializzata gestita dagli Amici di Peagna sarà abbinata una mostra di pittura dedicata alla Liguria curata dall’Associazione “Lo Schizzo” di Toirano.

Oggetto di discussione della serata successiva, che si svolgerà nuovamente al teatro Vacca, lunedì 28 agosto dalle 21.00, sarà “L’Eneide di Nicolò Bacigalupo inta nêuva versción zenéize”, pubblicata da Erga nel 2022, presentata dal curatore della nuova edizione del poema, Giorgio Oddone, che dialogherà col professor Gianni Ballabio. Interverranno Mauro Moretti, illustratore dell’opera, e Olinda Di Dea, che proporrà canzoni dialettali emozionali.

Martedì 29 agosto tornerà invece ospite della rassegna Ferdinando Molteni, che presenterà il suo ultimo libro, dedicato alla figura del cantautore ligure Umberto Bindi, originario di Bogliasco, e al suo contesto storico, sociale e artistico-culturale (L’anello di Bindi. Canzoni e cultura omosessuale in Italia dal 1960 a oggi, Milano, Vololibero, 2023).

Mercoledì 30 agosto sarà dunque la volta di Luca Riolfo e Valentina Staricco, che racconteranno al pubblico di Peagna come è nato e come ha preso forma il progetto “Due Zaini e un Camallo. Trekking esperienziale alla scoperta della Liguria”, il cui omonimo periodico sta ottenendo, tra critica e lettori, riscontri sempre più favorevoli.

Ad una “Fotografia al femminile in Liguria” sarà infine dedicata, giovedì 31 agosto, l’ultima serata culturale della rassegna, con un ritratto della fotografa genovese Giuliana Traverso per opera di Orietta Bay, già sua assistente e ora curatrice dell’Archivio Traverso, critico fotografico, delegata regionale e docente FIAF. Delle proiezioni video e del coordinamento degli interventi si occuperà, nell’occasione, il Circolo Fotografico “San Giorgio” BFI-ILFIAP, con cui gli Amici di Peagna hanno avviato, a partire dall’anno scorso, una proficua collaborazione.

Oltre che domenica 27 agosto, l’esposizione dei libri di Liguria a Casa Girardenghi sarà visitabile, assieme alla citata mostra di pittura, dal 28 agosto al 1° settembre, dalle ore 17.00 alle 21.00, e il 2 e 3 settembre, dalle 17.00 alle 23.00. Per informazioni e richieste, è possibile contattare l’Associazione “Amici di Peagna” al numero 3404636922, all’indirizzo mail segreteria@amicidipeagna.it, o tramite la pagina Facebook “Amici di Peagna – Libri di Liguria”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.