Savona
Tendenza

Celebrata, 20 anni dopo, l’avventura da Guinness di un gruppo di atleti di Vado Ligure

Sono passati 20 anni da quella impresa titanica, da Guinness dei Primati. Con una bicicletta marina galleggiante costruita con 480 bottiglie di plastica riciclate, prive di tappo, attraversarono il mar ligure pedalando per oltre 220 chilometri arrivando al Porto di Macinaggio, in Corsica. Era il 16 settembre 2003 quando i protagonisti di questa incredibile avventura si lasciarono alle spalle il Terminal della Corsica Ferries puntando verso sud con una bici galleggiante verso l’isola della Corsica. Fu un’attraversata da record a cui seguì una festa alle 20.20 del 18 settembre 2003. L’impresa entrò nel Libro del Guinness dei Primati grazie all’idea, decisamente fantasiosa, di Vittorio Schincaglia, inventore della bici galleggiante.  Vista la buona riuscita dell’impresa, due anni più tardi venne organizzata una seconda sfida, questa volta connotata da un valore anche storico, rievocando il progetto del Prefetto Chabrol.

Così – racconta Schincaglia  – ripercorremmo, con la stessa bicicletta, il collegamento navigabile che, nelle intenzioni del progettista francese, avrebbe dovuto collegare Savona alle regioni di nord est, seguendo le vie d’acqua fluviali esistenti, per giungere sino a Venezia nel Mare Adriatico.  Anche questa nuova sfida ebbe esito positivo e fu portata a termine con successo”.

A 20 anni dalla prima impresa, e – con l’auto e la partecipazione dello sponsor principale di allora, la “Corsica Ferries”, nel fine settimana di ottobre, si è deciso di celebrare la rievocazione del primo evento. Con partenza, sempre da Vado Ligure, venerdì 13 ottobre in serata, gli atleti di allora hanno raggiunto a bordo del “Pascal Lota” della Corsica Ferries, la città di Bastia in Corsica, per fare ritorno la domenica 15 ottobre in mattinata: sia durante i viaggi sia durante la permanenza in terra Corsa è stata ricordata e celebrata l’impresa che ha visto la partecipazione di diverse autorità di Vado Ligure che avevano seguito l’avventura da Guinness dei Primati di 20 anni fa.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.