Loano
Tendenza

Case vacanze in affitto ma in nero, giro di vite con dodici multe in Riviera

Case vacanze in affitto ma in nero. In questo periodo i comandi di Finale Ligure, Loano e Savona, sulla base di specifici accordi fra loro, hanno affidato il compito di monitorare la regolarità delle locazioni turistiche al Nucleo Tutela del Consumatore. Sono già state contestate 12 violazioni per omessa registrazione dell’immobile. “Estate tempo di vacanze e di affitti per uso turistico. Si contano a centinaia le offerte di locazione turistica, dai siti iperspecilizzati, fino ai cartelli fai da te che compaiono, generalmente in posizione defilata, nei centri delle località della riviera. Per locare legittimamente gli appartamenti in questione occorre denunciare presso la Regione la disponibilità dell’immobile, ottenere la registrazione e, ovviamente, corrispondere le dovute imposte sul reddito così generato”. Ricorda, in una nota, l’Amministrazione comunale finalese. Le dodici violazioni per omessa registrazione dell’immobile affittate hanno comportato sanzioni di 2 mila euro. In un nessun caso avevano riportato nell’offerta di locazione il codice identificativo turistico regionale – c.d. CITRA – (sanzione di mille euro), mentre sono attualmente al vaglio della polizia locale un’altra decina di posizioni riscontrate di recente.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.