Savona
Tendenza

Capodoglio morto a Varazze, tutte le ipotesi sulle cause del decesso e dello spiaggiamento

In questi tre giorni il team di Menkab è stato impegnato nel dare supporto scientifico all’Amministrazione di Città di Varazze per quanto riguarda la situazione della carcassa del #capodoglio che si è spiaggiata sulla zona rocciosa di Lungomare Europa.

“La carcassa dell’animale si trovava già dal suo ritrovamento di domenica, in evidente stato avanzato di decomposizione. Questo già di suo avrebbe reso complessa la logistica della gestione della carcassa, ma la complicazione ulteriore è emersa a causa della tipologia di costa e dalle condizioni meteomarine”, dicono gli esperti di Menkab

Sulla causa della morte si possono fare solo ipotesi, ad ora si può immaginare che l’esemplare fosse morto da almeno una settimana e poi trasportato dalle correnti. Tra le cause principali di morte non naturale dei capodogli si possono citare: gli impatti diretti a causa di collisioni con imbarcazioni medio grandi, impatto causato da inquinanti di diverso genere, ingestione di rifiuti, malattie e altri impatti antropici. “Con le analisi dei campioni prelevati si spera di poter fare più chiarezza in merito”, aggiungono da Menkab che ringraziano tutti gli enti che sono intervenuti: Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, Istituto Zooprofilattico Sperimentale, Amministrazione Comunale, Polizia Locale, ASL, Protezione Civile e Regione Liguria.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.