Savona

Capitaneria, multe e un gestore denunciato

Attività di controllo sul rispetto dell’Ordinanza di sicurezza balneare
Sono stati controllati dalle pattuglie a terra n. 50 stabilimenti balneari e numerosi tratti di spiagge libere compresi tra i comuni di Celle Ligure e Pietra Ligure. Nel corso dell’attività sono state accertate n. 4 violazioni amministrative in tema di sicurezza balneare. Negli stabilimenti balneari sanzionati, sono state riscontrate carenze nelle dotazioni di sicurezza ed in particolare la vetustà del rullo ed il salvagente anulare ad esso collegato, che lo rendevano a tutti gli effetti non utilizzabile.
In mare, i mezzi navali della Guardia Costiera di Savona hanno pattugliato il litorale di giurisdizione, verificando il rispetto da parte dei diportisti delle norme di navigazione ed in particolare del divieto di entrare e stazionare all’interno la fascia riservata alla balneazione. Nello specifico, durante la suddetta attività, non sono state riscontrate violazioni delle disposizioni in vigore.

Attività di controllo sul demanio marittimo.
Nell’ambito dei controlli sul demanio marittimo è stato denunciato alla competente Procura della Repubblica il gestore di una spiaggia libera attrezzata che oltre ad occupare abusivamente con ombrelloni e lettini un tratto di arenile che doveva essere lasciato alla libera fruizione dei bagnanti, gestiva il proprio tratto di spiaggia senza la prevista autorizzazione comunale.

Interventi di soccorso in mare.
Il fine settimana è stato caratterizzato da un forte vento che ha spinto numerosi appassionati di sport velici all’uscita in mare con windsurf e mezzi similari. Numerosi sono stati gli interventi coordinati dalla Sala Operativa della Guardia Costiera – Capitaneria di porto di Savona – svolti a favore di persone in difficolta poi soccorse dalla Motovedetta CP 863 e dai mezzi navali dei vigili del fuoco.

Si ricorda infine che, per ogni informazione inerente i compiti istituzionali delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, è possibile visitare il sito www.guardiacostiera.it e che per segnalare le emergenze in mare è attivo 24 ore su 24 il numero blu 1530, raggiungibile sia da telefonia fissa che mobile e che permette di mettersi in collegamento con l’ufficio della Guardia Costiera più vicino.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.