Alassio Andora Laigueglia

Cala il sipario sull’attività del Centro Giovani di Andora

Partita di pallone, con qualche tiro anche con il Sindaco Mauro Demichelis e il Preside Michele Formica, e super merenda per l’ultimo giorno di attività del Centro Giovani, spazio doposcuola che in questi mesi ha coinvolto con le sue attività una trentina di bambini e ragazzi delle Elementari e delle Medie. Promosso dal Consigliere alle Politiche Giovanili Daniele Martino, insieme agli Assessori al Sociale Monica Risso e all’Istruzione Maria Teresa Nasi, per rispondere alla richiesta di luoghi di ritrovo da parte dei ragazzi, ha registrato una frequentazione costante.

Sono stati apprezzati sia gli spazi gestiti per fare i compiti con l’ausilio delle docenti sia la possibilità, data ai più grandi, di organizzare autonomamente la loro presenza, studiando fra amici, chiacchierando, facendo giochi da tavolo o partecipando ad attività organizzate sportive, ludiche e artistiche – spiegano il Consigliere Martino e gli Assessori Risso e Nasi – Tutto questo non sarebbe stato possibile senza la collaborazione degli insegnanti, del personale dell’Ufficio Politiche Sociali, dei volontari e naturalmente di Don Emanuele Daniel che ha aperto i locali della Parrocchia di Santa Matilde. Tutti hanno dato un grande esempio di cooperazione per realizzare uno spazio dove i ragazzi si sentissero accolti e liberi di esprimersi. Il Centro Giovani ha aiutato anche alcuni di loro a trovare amicizie fuori dalla scuola e avviato con successo un progetto che favorisce l’inclusione sociale, contrastando il rischio dispersione ed emarginazione”.

Fondamentale per la organizzazione delle attività del Centro Giovani, il lavoro volontario di alcune insegnanti in pensione che hanno deciso di mettere il loro tempo libero a disposizione della collettività. Volti noti e rassicuranti anche per i bambini più piccoli. Sia il Sindaco Mauro Demichelis sia il Consigliere Daniele Martino hanno voluto essere presenti alla festa di chiusura delle attività per ringraziare personalmente tutti i volontari.

Si tratta delle docenti Rosella Cristiani, Luisa Ballario, Gabriella Burgoni, Maura Cavallo, Gianna Fechino e Diana Sordello; fra i collaboratori anche la mamma Monica Sozzi. Il progetto è stato coordinato dal dottor Mattia Poggio, responsabile del Settore Servizi Sociali del Comune di Andora, con la particolare e attiva collaborazione dell’impiegata Nadia Caruso.

Siamo grati alle docenti, alle volontarie, agli uffici comunali e alle famiglie che hanno reso possibile questo progetto – ha dichiarato il sindaco Mauro Demichelis che con il Preside Michele Formica si è lasciato coinvolgere dalla partita di pallone con i ragazzi fra cui il Sindaco dei Giovani Andrea Mognaschi –  Sono felice che l’esperimento abbia avuto successo, che i locali della parrocchia siano divenuti un luogo di ritrovo, dove fare insieme i compiti, ma anche giocare. Questo incoraggia l’Amministrazione e l’Istituto comprensivo Andora–Laigueglia a lavorare per l’ampliamento dei servizi. Il centro avrà certamente un futuro” .

Il Preside Michele Formica si è complimentato per il successo del progetto:  “Siamo grati per la collaborazione che l’Amministrazione offre al mondo della scuola, apprezziamo questo progetto e ne condividiamo le finalità – Ha dichiarato  Formica – Confermo la piena disponibilità dell’Istituto comprensivo a promuoverlo fra gli studenti”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.