Eventi

Bilancio OK per il 40esimo Raduno delle 500

Anche quest’anno il Raduno delle 500 a Garlenda è stato un vero successo. La kermesse di tre giorni si è conclusa ieri sera con una grande festa finale ed un arrivederci alla prossima edizione. La 40ª edizione del Meeting Internazionale Fiat 500 di Garlenda ieri ha visto sfilare in parata finale a Pietra Ligure, più di quattrocento delle 908 vetture iscritte, provenienti da tutta Italia e molte anche dall’estero. “ Una vettura- ci ha detto l’ex sindaco di Garlenda, l’inossidabile Domenico Romano- veniva addirittura dalla Nuova Zelanda. Anche questa edizione è stata un successo ed ha visto la presenza di un gran numero di fiduciari che sono i nostri punti di riferimento fondamentali e rappresentanti del sodalizio nei vari territori”.

Soddisfazione è stata espressa dal direttore del Meeting e vicepresidente del Fiat 500 Club Italia Alessandro Vinotti, che ha ringraziato quanti hanno lavorato alacremente per il buon svolgimento dell’evento. Il comandante provinciale della Polizia Stradale Pino Fusco ha ricordato la partnership con il Club per tutto ciò che riguarda la sicurezza e l’educazione al volante. Proprio la Stradale e le Polizie locali, insieme ai volontari e ai vespisti hanno garantito ai moltissimi cinquini di arrivare a Pietra in tutta tranquillità. Un simpatico concerto di classici napoletani ha animato Piazza XX Settembre, pienissima di vetture e persone così come le piazze limitrofe.
Oggi gli organizzatori tracciano già un primo bilancio della manifestazione: “ Non possiamo che essere soddisfatti- afferma il presidente Maurizio Giraldi–  non solo per il Fiat 500 Club Italia, ma anche per tutto il comprensorio che in questi tre giorni ha beneficiato di una grande visibilità, con servizi anche televisivi e molti articoli cartacei ed on line. Abbiamo anche avuto tanti visitatori non solo, tra equipaggi e spettatori, ma anche molti curiosi, turisti e residenti affascinati dalla colorata invasione delle piccole bicilindriche. Non ero presente all’evento ma ero collegato telefonicamente con la segreteria e mi sono congratulato per il successo dell’evento e l’ottima sinergia tra volontari, staff, forze dell’ordine”. La manifestazione ha avuto il sostegno di numerosi sponsor: Allianz, Axel Gerstl, Banca di Caraglio, Ipercoop Le Serre, Santero 958, Noberasco, Viticoltori Ingauni, Bauli, Villaggio Turistico Camping C’era una Volta e Meguiar’s.L’amicizia e la voglia di fare qualcosa per il paese – conclude Romano- è quello che ha dato il via a questo fenomeno ma mai mi sarei aspettato di vedere nel mio paese così tante 500, addirittura oltre 1400 nell’anno record, il 2007, e che Garlenda diventasse famosa proprio per questo. Nel corso degli anni ci siamo strutturati e ora esistono Coordinamenti in tutta la Penisola e sotto la bandiera del Club contiamo 22.000 cinquecentisti. E cresceremo ancora!”.

 Claudio Almanzi

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.