Andora
Tendenza

Andora, sentenza rimborso bollette acqua. Demichelis: ” per il giudice Rivieraqua è stata inadempiente, un diritto di rimborso ottenuto da tre cittadini che deve diventare un diritto per tutti

Andora – Il sindaco Mauro Demichelis oltre a sottolineare la severità dei contenuti della sentenza nei confronti di Rivieracqua, auspica che non vi debbano essere ulteriori cause per far ottenere a tutti i cittadini il diritto al rimborso.

La sentenza del Giudice di Pace che ha riconosciuto a tre utenti andoresi, il diritto al rimborso delle bollette e il ristoro per le bottiglie di acqua acquistate, è stata molto chiara nel certificare che Rivieracqua aveva e ha l’obbligo di provvedere alle manutenzioni della rete, doveva prevenire i disservizi, gli effetti della siccità e predisporre piani di emergenza a favore dei cittadini nel corso della crisi idrica che oggi è risolta – ha dichiarato Demichelis – Rivieracqua non ha assolto ai suoi doveri e obblighi contrattuali, da questo deriva il diritto dei cittadini a non pagare. Ora dobbiamo far diventare il diritto ottenuto da tre cittadini, un diritto per tutti. Invitiamo Rivieracqua a firmare il  protocollo risarcitorio proposto da Assoutenti, Onda Ligure Consumo e Ambiente e dal Comitato acqua cara in bolletta.

Si  eviterebbe così  un’ondata di cause visto il numero di cittadini che sta chiedendo consulenza allo sportello e tenuto conto delle varie tipologie di danni subiti dagli utenti.

Da questa mattina lo sportello del cittadino per predisporre le pratiche di rimborso delle bollette e consulenza per le richieste danni, realizzato dal Comune di concerto con Assoutenti, Onda Ligure e Comitato acqua cara in bolletta, è aperto anche ogni  giovedì mattina dalle 9.30 alle 12.30 oltre che ogni martedì dalle 15.00 alle 17.00 per venire incontro alle esigenze dei cittadini.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.