Alassio Andora Laigueglia
Tendenza

Andora. Invasione rosa per il giro d’Italia. migliaia di persone sul lungomare

tanta promozione di Andora  sui social, stampa e canali ufficiali della corsa rosa. La riproduzione del Trofeo senza fine di Andora è  stato immortalato dalla grafica ufficiale del Giro d'Italia realizzata per celebrare la vittoria di Jonathan Milan

Andora – “Un’onda rosa ha invaso Andora con tutto l’entusiasmo e la passione per la corsa ciclistica più amata in assoluto – così il sindaco Mauro Demichelis al termine della lunga giornata che ha fatto di Andora un cittadella del ciclismo in occasione dell’Arrivo di Tappa sul lungomare – Il Giro d’Italia ha reso protagonista Andora di una lunga telecronaca che, su vari canali internazionali, ha elogiato il nostro litorale protagonista anche sul palco delle premiazioni, allestito a pochi metri dal mare. Lunedì Andora è andata in diretta sul Tg1 Rai con la riproduzione del Trofeo senza fine e ieri i cronisti di tutta Europa hanno commentato la Tappa. È stato bello vedere migliaia di persone sul nostro litorale e i nostri locali accogliere il pubblico di quella che è la prima manifestazione della imminente stagione estiva. Ringrazio i cittadini che hanno espresso entusiasmo e si sono complimentati per avere offerto uno spettacolo sportivo fuori dal comune che li ha emozionati. Mi complimento con il vicesindaco Paolo Rossi che si è impegnato in prima persona per questo Arrivo di Tappa. Grazie a Rcs, a Enzo Grenno e a tutta la struttura tecnica che ha operato sul territorio. Un sentito ringraziamento ai dirigenti, ai funzionari, agli impiegati, ai tecnici agli operai comunali e al Comando della Polizia Locale, che per mesi hanno lavorato all’evento con la supervisione della Prefettura, della Questura e di tutte le Forze dell’Ordine che hanno reso sicuro l’evento insieme al Gruppo Comunale di Protezione Civile, alla Croce Bianca, al Comitato di Tappa e ai tanti volontari. Ringrazio tutti gli sponsor, che hanno sostenuto l’organizzazione dell’evento. Ancora una volta Andora ha fatto squadra con successo, dimostrando una capacità non comune di ospitare grandi eventi che promuovono il nostro territorio come meta  turistica“.

Soddisfazione è stata espressa dal vice sindaco di Andora, Paolo Rossi

Andora è entrata nella storia del Ciclismo – ha dichiarato Rossi – Il lavoro è stato enorme per portare una manifestazione di un livello così altoRingrazio tutte le persone che mi hanno aiutato in quello che è stato un grande lavoro di staff che ha impegnato il Comune, dai funzionari agli operai, per dare quanto di meglio Andora poteva offrire. Un ringraziamento particolare al Comandante della Polizia locale Paolo FerrariSono grato a RCS che ha organizzato tutto perfettamente con grandissima professionalità, alla Prefettura, alla Questura, a tutte le Forze dell’ordine, ai volontari, alla Croce Bianca e alla Protezione Civile per la collaborazione affinché il pubblico potesse godere in piena sicurezza di quella che probabilmente è la manifestazione sportiva più importante d’Italia per avere la quale abbiamo lavorato ben nove anni, dimostrando la nostra credibilità tecnica ed organizzativa”.  

Importante per l’organizzazione è stato anche il sostegno degli sponsor. “Ringrazio tutti i sostenitori del Giro:  l’impresa Novara Costruzioni che ha realizzato i lavori di adeguamento e allargamento della rotonda e l’Associazione Bagni Marini per il contributo all’installazione dei palloni aerostatici dedicati ad Andora – aggiunge Paolo Rossi – Sono grato anche al Frantoio Fratelli Morro, a Peq Agri, alla Coa e PandOlio per i prodotti del territorio contenuti nella Box Andora che abbiamo consegnato ai vincitori delle maglie del Giro”.

Migliaia di persone hanno affollato il lungomare per l’arrivo della Carovana del Giro e dei campioni della Corsa Rosa che sono stati avvolti dall’abbraccio degli appassionati nel corso della premiazione avvenuta sulla spiaggia di Andora, location più volte elogiata in diretta a commento della consegna delle maglie.

Sul fronte della promozione del territorio, oltre che nella diretta televisiva Rai e sui canali specializzati,  Andora è stata protagonista su RTL 102.5, la radio nazionale al seguito del Giro d’Italia.

Sui social, sono stati ben sei  i post dedicati ad Andora dai profili Facebook e Instagram ufficiali del Giro d’Italia che hanno registrato migliaia di visualizzazioni. Fra questi spicca un reel e un post con una splendida visione delle spiagge e dello sprint finale. Andora è comparsa lunedì sera, in una diretta sul TG1. Innumerevoli le dirette Rai nazionali e regionali, su Eurosport e sui canali sportivi specializzati.

Un programma, condotto da Diego Castaldi, in collaborazione con Agenzia Nazionale del Turismo, ha presentato il porto di Andora, la sua accessibilità e la bellezza dei sentieri di Andora, presentati da Mirko Celestino e immortalati da spettacolari immagini realizzate con il drone.

Chicca finale della giornata, la grafica ufficiale realizzata dal Giro d’Italia per celebrare la Tappa che riporta l’immagine della riproduzione del Trofeo senza fine  di Andora, che fa da sfondo ad un Milan vittorioso.

Speciali sulle attrattive turistiche di Andora sono stati pubblicati su periodici quotati Bell’Italia che ha realizzato un numero dedicato al Giro d’Italia e Borghi più Belli d’Italia : entrambi hanno  pubblicato le belle immagini di Andora realizzate dal fotografo di chiara fama Giovanni Hanninen.

Anche l’analisi dei risultati dei social del Comune dà dati positivi soprattutto in termini di visualizzazioni da parte di nuovi utenti social. Circa 20mila hanno visto il video time laps della costruzione del Trofeo senza fine, pubblicato sul profilo Facebook del Comune Andora, con contattati da Liguria, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Puglia, Sicilia e Aosta. Il video ha incuriosito anche utenti social  in Germania, Francia, Svizzera, Spagna, Olanda , Portogallo e Canada. Il 39% di questi ha contattato il profilo pur non seguendolo abitualmente. Successo anche su Instagram con circa cinquemila visualizzazioni solo per il time lapse: in questo caso il 60% di profili che hanno visualizzato non erano follower della pagina a dimostrazione di come il marchio Giro d’Italia sia estremamente attrattivo ed utile anche per far conoscere Andora. A questo si aggiungono le immagini pubblicate sui profili da parte del pubblico che ha vissuto e postato le immagini della giornata ad Andora.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.