Alassio Andora Laigueglia
Tendenza

Andora ha partecipato al progetto Italia del mare

Questa mattina il Porto turistico di Andora e l’A.M.A., l’azienda multiservizi che lo gestisce, sono stati ospiti, al Salone Nautico di Genova, del progetto “Italia dal mare” ed in particolare della presentazione che si è svolta nell’Eberhard & Co. Theatre, evento ufficiale del della fiera internazionale dedicata alla nautica.

Relatori dell’incontro Giuseppe Nicotra CEO & Founder Italia dal mare, Alessandro Marcelli, segretario Assonat, il sindaco di Andora, Mauro Demichelis, il presidente dell’AMA avvocato Fabrizio De Nicola, l’Amministratore delegato Silvia Garassino, l’Assessore al Bilancio del comune di Andora , dottor Fabio Nicolini, la dottoressa Maura Camoirano consulente ambientale del Comune e dell’Ama.

Il progetto promozionale nazionale “Italia dal mare” nasce sulla scorta dell’esperienza imprenditoriale di Sailornet e Mysa, affermate realtà nell’assistenza in mare, è già un punto di riferimento per i turisti che arrivano in Italia. Gode del patrocinio di Assonat e della Camera di Commercio, oltre ad annoverare fra gli aderenti molti porti e marine italiane fra cui quello di Andora.

“Si punta soprattutto ai turisti stranieri, che hanno dimostrato di essere sensibili a questo tipo di servizi che vanno dall’enogastronomia, alla visita ai musei, agli incontri con i produttori locali nell’ambito di attività organizzate con operatori locali, aziende agricole, di ristorazione che propongano la scoperta del territorio, attraverso i cinque sensi: camminate in uliveti con degustazione di olio evo, sorvoli in elicottero sui centri storici Liguria, visite in musei, scoperte di eccellenze agricole andoresi, laboratori a bordo o passeggiate guidate sui sentieri a piedi o Mtb – ha spiegato Giuseppe Nicotra – senza dimenticare i percorsi ambientali e culturali puntellati da appuntamenti enogastronomici, in cantine e ristoranti stellati e di lunga tradizione. Il Porto di Andora credo abbia volontà e caratteristiche adatte a sviluppare il progetto a tutto vantaggio degli operatori turistici, artigiani, ricettivi della località di mare e li ringraziamo per aver accettato il nostro invito”.

Andora è già presente con due pacchetti sperimentali con realtà pubbliche e private del territorio. Altri hanno già chiesto ad A.m.a. di poter aderire, sia con proposte innovative che con realtà di lunga tradizione.

“È un progetto in costante espansione che vedrà l’ingresso a breve altri partners d’eccellenza. Ci interessa molto perché da sempre pensiamo che i porti devono essere porte dl’ingresso al territorio e alle sue eccellenze – ha dichiarato il presidente dell’Ama, Fabrizio De Nicola – È un progetto che riesce ad aggregare le particolarità del territorio perché le coinvolge in una proposta in cui il diportista è accompagnato in ogni passaggio. Scegliendo il pacchetto, una volta attraccato in porto, deve solo affidarsi e sarà accompagnato in ogni esperienza scelta. Andora ha grandi realtà che meritano di essere valorizzate. Le nostre eccellenze sono di grande interesse, soprattutto fra i turisti stranieri”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.