Food & Wine Ambiente
Tendenza

Andora, Ad Azzurro si parla di sostenibilita’ e blue economy: nuove prospettive per i porti turistici

Le novità in merito a Energia green, comunità energetiche, mobilità elettrica, innovazione nell'abbattimento degli inquinamenti in mare

Andora – Nell’ambito di Azzurro, Pesce d’Autore in programma dal 17 al 19 maggio, nel porto turistico di Andora, alle ore 14:00 si svolgerà un convegno a cura di Blue Marina Awards che parlerà di sostenibilità nell’economia del mare.

Ne saranno relatori Walter Vassallo, Fondatore dei Blue Marina Awards e Delegato Comitato Esecutivo Marina da Diporto dell’Osservatorio Nazionale Tutela del Mare (ONTM), Ilario Rivetti, Direttore Commerciale, MET Energia SPA, Luca Barbero, Coordinatore, GOCER, Sergio Giolitti, Amministratore Delegato, e-Now, Marco Crescioli, Direttore Commerciale, AKKA2O

Il valore dell’economia del mare è di 161 miliardi di euro in Italia e il settore dei porti turistici è rilevante e necessita di strumenti e soluzioni per essere maggiormente supportato e valorizzato.

L’importanza strategica che i porti turistici e gli approdi assumeranno nell’economia del futuro è indiscutibile. I porti turistici non sono soltanto luoghi di attracco, ma veri poli di aggregazione, scambio e incontro, integrati con le risorse ambientali, culturali, sociali e storiche del territorio circostante, diventando così elementi fondamentali nello sviluppo turistico locale. Per raggiungere questi obiettivi, è imperativo potenziare la sostenibilità ambientale ed energetica e i servizi di accoglienza turistica dei marina attraverso un modello virtuoso.

Di questi temi si parlerà il 17 maggio all’interno del convegno Sostenibilità nella blue economy. Il focus dell’appuntamento sarà sulla generazione di energia pulita, le comunità energetiche, la mobilità elettrica, l’innovazione nell’abbattimento degli inquinamenti in mare.

Walter Vassallo, fondatore e coordinatore dei Blue Marina Awards: “I Blue Marina Awards si identificano nelle iniziative strategiche incoraggiate dal Governo per far crescere il settore della portualità turistica e renderla meglio integrata al tessuto socio-economico di un territorio, volano del turismo esperienziale, cerniera tra mare e terra, fatta di cultura, valori, tradizioni, storia, sport, arte, enogastronomia. In questo contesto, il mare deve unire, non ci devono essere distinzioni, non ci sono né vincitori né perdenti. È il sistema Italia che deve vincere, attraverso la partecipazione di tutti i porti e approdi turistici ai Blue Marina Awards (www.bluemarinaawards.com) affinché tutti possano valutare gratuitamente, attraverso il RINA, il loro stato dell’arte e capire come e dove migliorare per diventare centri di eccellenza.”

Uno dei temi focus del convegno sarà quello della sostenibilità energetica nei porti. Tra i relatori del convegno Ilario Rivetti di Met Energia Italia S.P.A. presenterà un’iniziativa per trainare il settore dei porti turistici, un progetto che promette di incrementare l’efficienza energetica e la sostenibilità ambientale delle strutture portuali. Il futuro dell’energia nei porti turistici è verde e l’investimento in energia solare è un passo fondamentale verso la decarbonizzazione e l’autosufficienza.

Sinergico al tema dell’efficientamento energetico pulito è quello delle comunità energetiche (CER) e del sostenere la Transizione Energetica del Paese in modo indipendente e democratico.

Il tema sarà trattato da GOCER (Gruppo Operativo delle Comunità Energetiche Rinnovabili), società che ha costruito e sviluppato un network nazionale di reti locali di professionisti, progettisti, tecnici, installatori e manutentori in grado di seguire il progetto nella sua interezza, dallo studio di fattibilità al coinvolgimento della popolazione, fino alla realizzazione degli impianti.

GOCER è la società che ha costituito la prima CER italiana “Energy City Hall” di Magliano Alpi (Cn).

Altro tema importante che sarà dibattuto il 17 maggio è quello della mobilità elettrica. In queto filone si parlerà di quella relativa alle bici, oggi largamente usati con pedalata assistita e con tassi di crescita vortiginosi in linea con l’andamento del turismo esperienziale. Non a caso, la nautica come i percorsi bike sono segmenti di turismo esperienziale del Ministero dei Trasporti. Percorsi di ebike che dai Marina possono portare alla scoperta dei territori circostanti, con percorsi suggeriti attraverso app e qrcode integrati alle colonnine e-bile installate nel porto. Ne parlerà Sergio Giolitti di E-now: “I porti turistici sono luoghi di incontro tra il mare e la terra, dove viaggiatori e appassionati di nautica si fondono in un’unica esperienza. E-Now, con la sua visione ecosostenibile e innovativa, sta ridefinendo il modo in cui viviamo e godiamo del territorio di prossimità attraverso la condivisione di un turismo esperienziale, utilizzando le stazioni di ricarica e-bike come punti di riferimento e partenza per un turismo incentrato sulla qualità e la responsabilità verso l’ambiente e le comunità locali.”

Infine il convegno tratterà il fondamentale tema relativo all’ambiente, fondamentale per la sostenibilità. Marco Crescioli di AKKA2O presenterà una rivoluzionaria tecnologia, frutto di vent’anni di ricerca, che è in grado di abbattere gli idrocarburi e gli inquinanti senza rilasciare residui inquinanti. Un’innovazione di grandissima portata, non soltanto per le bonifiche ambientali, ma anche per la riduzione degli idrocarburi in acqua, i versamenti in mare e la pulizia delle sentine e delle barche. Si tratta di una tecnologia innovativa che risiede in soluzioni biodegradabili riducendo l’impatto ambientale a zero. Uno strumento che rappresenta un asset fondamentale per i porti turistici moderni, permettendo interventi rapidi e sostenibili contro l’inquinamento, senza danneggiare l’ecosistema marino o le superfici delle imbarcazioni.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.