Cultura
Tendenza

All’Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure una giornata dedicata alla guida per le persone mielolese

“La guida adattata: ritornare a guidare dopo una lesione al midollo spinale”

Si è svolta oggi presso l’Ospedale Santa Corona l’evento “La guida adattata: ritornare a guidare dopo una lesione al midollo spinale”, organizzata dall’Unità Spinale di Pietra Ligure. La giornata, articolata in più momenti, è ispirata dall’Obiettivo 11 dell’Agenda 2030 dell’ONU, che promuove città più inclusive e accessibili, evidenziando l’importanza di sistemi di trasporto sicuri e accessibili per tutti, compresi i mielolesi.

L’evento, introdotto dal direttore dell’Unità Spinale dott. Massone e dal Presidente della Commissione Salute della Regione Liguria Brunello Brunetto, ha sottolineato come l’accesso a veicoli adattati e la riacquisizione della patente di guida siano cruciali per l’autonomia delle persone con lesioni spinali.

“Questa capacità non solo facilita la partecipazione sociale e lavorativa, ma rappresenta anche un passo fondamentale verso il superamento delle barriere che limitano l’indipendenza di queste persone.” sottolinea il Dott. Massone.

L’amministrazione di Pietra Ligure e quella di Loano hanno contribuito attivamente, dimostrando una sensibilità consolidata verso l’urbanizzazione inclusiva e collaborando per promuovere l’accessibilità a livello locale. Significativa da questo punto di vista la presenza del sindaco di Pietra Ligure Luigi De Vincenzi.

La giornata ha visto l’intervento dell’ANGLAT(Associazione Nazionale Guida Legislazioni Andicappati Trasporti), con la testimonianza del Vice Presidente Claudio Puppo, che ha illustrato l’impegno dell’associazione nel supportare le persone disabili nella guida.

L’ingegnere Amy Bellitto del DIBRIS ha poi presentato ADRIS 3.0, un innovativo simulatore di guida adattato per persone con lesioni spinali. Il simulatore è stato progettato per migliorare l’addestramento e la valutazione delle capacità di guida, offrendo un ambiente sicuro per esercitarsi e migliorare le competenze necessarie per la guida di veicoli adattati.

Importanti sono state le testimonianze degli ex pazienti della Struttura Laura Attolini, Stefano Porcile e Federico Pleitavino, che hanno condiviso le loro esperienze positive con i programmi di riabilitazione alla guida, dimostrando l’efficacia di questi percorsi nel recuperare l’autonomia personale.

Il Dr. Lentino, Direttore della Struttura Complessa Recupero e Rieducazione Funzionale, ha indicato quali altre patologie possono beneficiare della ripresa della guida autonoma.

Infine, il Sig. Vainer ha illustrato le specifiche tecniche delle auto adattate esposte durante l’evento

L’incontro ha rappresentato un’importante occasione di confronto e aggiornamento su tematiche fondamentali per l’autonomia e l’inclusione delle persone con disabilità, ribadendo l’impegno comune verso una società più accessibile e inclusiva.

Il Direttore Generale di ASL2, Michele Orlando, ha sottolineato: ” Grazie alle nuove tecnologie ma soprattutto all’impegno, alla competenza e alla passione di tutto il personale, l’Unità Spinale di Pietra Ligure – Centro Regionale di Riferimento della Mielolesione ed elemento costituente del Trauma Center – è in grado di offrire una presa in carico a 360 gradi e un intervento riabilitativo non solo del paziente ma soprattutto della persona. Questo lavoro e questi risultati sono possibili solo grazie alla presenza di un gruppo di professionisti sempre motivati e costantemente aggiornati”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.