Cultura
Tendenza

Alla Galleria Artender di Alassio la mostra “Saluti e baci” di Corrado Puma

Corrado Puma inaugura venerdì 7 luglio, alle ore 18:30, con il patrocinio del Comune di Alassio, la mostra “Saluti e baci” alla galleria Artender, curata dalla storica dell’arte Claudia Andreotta: le opere rimarranno esposte sino al 23 luglio, con apertura venerdì, sabato e domenica dalle 21 alle 23. L’artista, nato a Bastia (Corsica), vive e lavora a Bordighera: dopo alcune sperimentazioni da autodidatta, si iscrive all’Accademia Isadora Ducan di Sanremo, dove si forma con la guida dei maestri Milly Giovannelli e Bernando Asplanato, allievo di Felice Casorati. Dagli anni Novanta ha preso parte a numerose collettive in Italia e all’estero e partecipato a diversi concorsi ottenendo premi e riconoscimenti. Dopo il successo di pubblico e critica della personale aperta nel 2021 a Palazzo Oddo (Albenga), Corrado Puma ritorna con una mostra che ripropone alcune tematiche caratteristiche della sua poetica unitamente a nuovi esiti di ricerca figurativa. Sono infatti esposte le caratteristiche “isole”, microcosmi brulicanti dove tutto è extra-vagante, ovvero al di fuori di un contesto definito e comune: all’interno di un pastiche architettonico solidamente costruito (torri merlate, cupole orientaleggianti, tetti alsaziani) si muovono animali da bestiario medievale, oggetti macroscopici e personaggi antropomorfici che descrivono un universo fiabesco dove tutto vive secondo regole alogiche.  Di grande impatto per la loro vivacità cromatica e narrativa, queste opere non mancano mai di affascinare lo spettatore che viene attirato dalle decine di minute descrizioni per poi perdersi in continue inversioni semantiche. I riferimenti vanno da Bosch al surrealismo e nelle nuove tele l’artista vira decisamente verso l’espressionismo, deformando le sue rappresentazioni che si fanno ancora più instabili e fluide, anche grazie all’utilizzo di cromie accese, a volte dai toni quasi fosforescenti. Il titolo scelto “Saluti e baci” non riprende solo una delle opere, ma ricordando, come indica Claudia Andreotta, il tema del viaggio, è un invito ad entrare nel mondo imprevedibile di questo artista per intraprendere un percorso del quale si conosce l’inizio, ma non la destinazione.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.