Albenga
Tendenza

Albenga. Spacciatore inseguito dai carabinieri a Pontelungo. Preso e arrestato

si stratta di un tunisino irregolare in possesso di droga e bilancino per le dosi

Ancora un arresto dei Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia d’Albenga. L’ultimo episodio risale al pomeriggio di venerdì scorso, quando i militari hanno fermato un cittadino tunisino, irregolare sul territorio, pregiudicato, trovato in possesso di droga, un bilancino e soldi provento dell’attività illecita.

Nello specifico, Carabinieri ingauni intervenivano, a seguito di richiesta giunta sull’utenza telefonica “112”, in via Pontelungo dove veniva segnalata la presenza di uno straniero a bordo di un autobus della linea “TPL”, che stava aggredendo due verificatori di titolo di viaggio.

Alla vista dei Carabinieri lo straniero si dava alla fuga, ma veniva raggiunto e bloccato in regione Pontelungo inferiore. Una volta sottoposto a più approfondito controllo è stato trovato in possesso di 7 involucri in cellophane di colore bianco contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina, del peso complessivo di 4,40 grammi, nonché un bilancino di precisione e 140 euro provento dell’attività illecita. Il 34enne pertanto è stato dichiarato in arresto per i reati di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e resistenza ad incaricato di pubblico servizio e messo a disposizione della locale Autorità Giudiziaria.

L’arrestato è stato temporaneamente trattenuto nelle camere di sicurezza della Compagnia di Albenga in attesa dell’udienza di convalida svolta nella mattinata successiva, conclusasi con la convalida dell’atto e il rinvio dell’udienza al prossimo 13 giugno 2024.

Il procedimento è attualmente nella fase preliminare ed i provvedimenti finora adottati non implicano la responsabilità dell’indagato non essendo stata assunta alcuna decisione definitiva da parte dall’autorità giudiziaria.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.