Albenga

Albenga, passa in consiglio la mozione sull’assenza al Cal di Diego Distilo

1) Mozione avente ad oggetto: “Assenza presidente del Consiglio comunale seduta Consiglio delle Autonomie Locali liguri del 21/04/2023”; (prot. n. 18269 del 24.04.2023);

La mozione è stata discussa in seduta segreta.

Il Presidente del Consiglio Diego Distilo si è tuttavia immediatamente allontanato dall’aula.

Affermano i consiglieri di maggioranza e il sindaco Riccardo Tomatis: “È molto grave che il Presidente del consiglio Diego Distilo abbia deciso di allontanarsi dal Consiglio Comunale nel momento in cui è stato trattata la mozione che lo riguardava.

Si tratta di una grave mancanza di rispetto.

Con la mozione la maggioranza ha chiesto delucidazioni al Presidente del Consiglio circa la sua assenza alla riunione CAL (Consiglio Autonomie Locali) convocata per discutere il Piano Sociosanitario 2023/25 e le osservazioni allo stesso, non si sono messe in discussione osservazioni di carattere personale.

Il Presidente del Consiglio Distilo avrebbe potuto delegare qualcuno per la partecipazione ad una riunione così importante, visto che erano in discussioni le osservazioni al Piano Sociosanitario, osservazioni che abbiamo redatto sulla base della delibera sul tema Ospedale approvata all’unanimità, quindi anche dalla minoranza e da lui stesso, in consiglio comunale a seguito di un grande lavoro di concertazione e condivisione.

Purtroppo il Presidente del Consiglio Comunale Diego Distilo non solo ha dimostrato di non esercitare i suoi doveri istituzionali, ma, fatto ancor più grave, ha dimostrato di non voler rappresentare Albenga e i suoi cittadini nelle sedi in cui si è chiamati a discutere tematiche importanti come quella del futuro dell’Ospedale di Albenga e del Piano Sociosanitario della Regione Liguria”.

La mozione è stata approvata con voto favorevole della maggioranza.

2) Comunicazione al Consiglio Comunale – Variazione di Cassa al Bilancio 2023 (art. 175 – comma 5 bis – lettera d – d.lgs. 267/2000) – Delibera di Giunta Comunale n. 136 del 20.04.2023;

Comunicazione data per letta

3) Approvazione del rendiconto della gestione per l’esercizio finanziario 2022

L’assessore al bilancio Silvia Pelosi prima di illustrare la pratica ha sottolineato come, durante il consiglio comunale dello scorso 27 aprile, i consiglieri di minoranza abbiano lasciato l’aula consiliare obiettando un mero vizio formale probabilmente con l’intento di rallentare o bloccare l’attività amministrativa di Albenga. Gli atti, infatti, erano stati ricevuti (sebbene non tramite pec ma con mail con ricevuta di ritorno) dai consiglieri di minoranza che avevano avuto modo di consultarli e chiederne delucidazioni.

In ottica prudenziale, tuttavia, il punto all’ordine del giorno era stato sospeso ed è stato trattato regolarmente durante la seduta di ieri, lunedì 22 maggio.

L’Assessore al Bilancio Silvia Pelosi – dopo aver spiegato come la rendicontazione sia un documento contabile dal forte contenuto politico con il quale viene rappresentata tutta l’attività effettuata dall’Amministrazione nel 2022 – ha illustrato i dati relativi agli incassi e pagamenti, i residui attivi e passivi e il Fondo Pluriennale Vincolato.

Il risultato di amministrazione, al 31 dicembre 2022, ammonta a 13.371.949,24 (il dato del 2021 era 12.168.267,09) e vede, oltre ai necessari accantonamenti previsti per legge, anche una serie di somme che potranno essere utilizzate per nuove spese.

Afferma l’assessore Pelosi: “Tra i dati che mi preme sottolineare quello relativo all’avanzo libero che ammonta a 1.239.345,41 euro che deriva principalmente dallo stanziamento a Bilancio di Previsione (come previsto dalla Legge) del Fondo Crediti Dubbia Esigibilità che non è stato necessario utilizzare grazie alle maggiori entrate, sia a competenza che a residuo. Questo ha consentito di mantenere una buona qualità dei servizi impegnando le risorse disponibili nella quasi totalità degli stanziamenti. Tali risorse possono essere utilizzate per spese non ripetitive o ulteriori investimenti e derivano dall’ottimo controllo di gestione effettuato dall’amministrazione, dai dirigenti e dagli uffici, lavoro promosso e guidato da ufficio Servizi finanziari, che ringrazio per la collaborazione e il sostegno.

In conclusione, i risultati contabili avuti nel corso del 2022, pur in presenza, ancora, di numerose difficoltà derivanti dalla crisi economica in atto, evidenziano la capacità dell’Amministrazione di tenere il bilancio in pareggio e, nello stesso tempo, di una efficace capacità di razionalizzazione delle spese, senza riduzione dei servizi ai cittadini”.

L’assessore ha quindi ricordato le risorse impegnate sui macroaggregati più importanti nell’esercizio finanziario 2022:

– POLIZIA LOCALE – 2.337.989,32 (di cui 1.632.077,59 sono i costi dei dipendenti per il funzionamento degli uffici).

ISTRUZIONE – 1.337.718,47

TUTELA E VALORIZZAZIONE DEI BENI E ATTIVITA’ CULTURALI – 356.122,37

– TURISMO – 807.143,09 (parzialmente finanziata con l’imposta di soggiorno che per l’anno 2022 è stata riscossa per € 154.256,92 in aumento rispetto agli anni precedenti segnale di aumento del turismo sul territorio, con benefici notevoli per il tessuto economico e commerciale di Albenga).

TUTELA DEL TERRITORIO E DELL’AMBIENTE – € 6.259.920,40. (cifra che  comprende quasi per la sua interezza il canone corrisposto a Sat).

VIABILITA’ E INFRASTRUTTURE – 2.146.857,61,

POLITICHE SOCIALI – 3.669.539,63 (di cui circa 1 milione di euro e’ la spesa per il distretto socio sanitario e circa 800.000 e’ riconducibile alle spese per i dipendenti)

Nel corso del 2022 sono stati, inoltre, avviati innumerevoli interventi sul territorio.

ISTITUTI SCOLASTICI

– Lavori di miglioramento sismico e di adeguamento alla prevenzione incendi del plesso scolastico di via degli Orti – importo finanziamento MIUR euro 680.000,00

– Lavori di miglioramento sismico e di adeguamento alla prevenzione incendi del plesso scolastico Paccini –   importo finanziamento MIUR euro 650.000,00

– Lavori di consolidamento muro perimetrale plesso scolastico Paccini – fondi propri euro 68.952,00

– Lavori di adeguamento antincendio secondo  lotto Asilo via Torino – fondi propri euro 35.000,00

– Lavori di risistemazione scala di emergenza scuole medie di via degli Orti euro 20.000,00

– Rifacimento pavimentazione palestra scuole di Leca euro  87.840,00

– Adeguamento prevenzione incendi scuole Campochiesa (lavori aggiudicati – in previsione giugno 2023) euro 125.000,00

CASERMA TURINETTO

A settembre 2022 si sono completati i lavori di demolizione dell’ex Caserma Turinetto per un importo di contratto  euro 1.113.816,67 oltre IVA ed è stato affidato il servizio per la progettazione preliminare/definitiva /esecutiva del nuovo polo scolastico alla Società Società politecna  Europa S.r.l di Torino. (in previsione progetto esecutivo da consegnare all’INAIL entro il 31/12/2023

STABILI COMUNALI

-Adeguamento igienico sanitario ed impiantistico bocciofila – fondi propri euro 45.000,00

-Adeguamento impianto di climatizzazione E. Siccardi fondi propri euro 60.000,00

-Risistemazione facciate piscina comunale euro 12.000,00

-Ripristino facciate condominio Bagnoli euro 200.000,00

MESSA IN SICUREZZA TERRITORIO

-Nuova illuminazione parcheggio via Milano

-Adeguamento barriere architettoniche marciapiede Via Trento (lavori terminati) – finanziamento Ministero euro 70.000,00

-Adeguamento barriere architettoniche marciapiede via Martiri della Libertà (lavori terminati) finanziamento Ministero euro 55.000,00

-Riasfaltatura Strada Leca – Campochiesa – primo tratto – finanziamento ministero euro 130.000,00

-Riasfaltatura strada Salea circa 33 mila euro

-Pulizia rii euro euro 160.820 che ha compreso :

-Canale adiacente depuratore euro 1.464,00

-Rio Ariano euro 5490

-Rio Vallette – regione abissina euro 6.490

-Rio Bra euro 30.500

-Canale adiacente cimitero Leca 12.200

-Rio Inferno (San Fedele) euro 21.960

-Rio Antognano euro 36.600

-Via dell’Agricoltura – (primo e secondo stralcio) euro 25.010

-Rio Carenda euro 11.956,00

-Rio Cadana euro 6.710

-Risagomatura argini ponte Romano euro 2.440

-Manutenzione fossi e canali II lotto euro 126.500,00 (rio Antognano e Carenda)

-Manutenzione fossi e  canali I lotto euro 183.500,00 (Centa). E’ STATA EFFETTUATA LA PULIZIA DEL CENTA DALLA FOCE AL CAVALCAVIA DELL’AURELIA

PNRR

In merito agli interventi PNRR nel 2022 si è provveduto ad affidare i lavori di realizzazione della nuova pista ciclabile con un importo di finanziamento complessivo di euro € 770.000,00 (dei quali euro 600.000,00 fondi PNRR ed euro 60.000,00 per adeguamento prezzi da parte del Ministero) .

Si è inoltre provveduto ad affidare la progettazione definitiva/esecutiva dell’Adeguamento alla Prevenzione incendi ed adeguamento antisismico  dell’Asilo Nido di via Torino per il quale si è ottenuto il finanziamento per un importo pari ad euro 1.430.000,00 . Per detto intervento è prevista l’aggiudicazione dei lavori entro il mese di Maggio.

Afferma il sindaco Riccardo Tomatis: “Il bilancio consuntivo 2022 è sostanzialmente il primo che riesce ad evidenziare la ripartenza dopo il periodo Covid e il dramma della guerra in Ucraina con le conseguenze, anche economiche, da questa determinate.

La nostra Amministrazione sta dimostrando di essere in grado di guardare con serietà all’esclusivo interesse della città con una grande maturità e un atteggiamento da “buon padre di famiglia”.

I temi che hanno caratterizzato il 2022 e in generale il nostro mandato sono stati:

– la messa in sicurezza idrogeologica del territorio per la quale abbiamo investito più di quanto non fosse mai stato fatto, e per la quale abbiamo già stanziato altri 300 mila euro.

– l’edilizia scolastica perché offrire ambienti sicuri ai nostri giovani è una priorità che giudichiamo irrinunciabile e che ci ha portato ad effettuare moltissimi interventi su tutti i plessi scolastici. Sono in programma anche per il 2023 lavori di completo restyling e volti a garantire ambienti oltre che sicuri, nuovi e all’avanguardia ai nostri bambini e ragazzi.

– nonostante le difficoltà determinate dal Covid il territorio non si è mai fermato e, oltre alle manutenzioni ordinarie e straordinarie abbiamo puntato alle grandi opere in grado di cambiare il volto alla nostra città. Ricordiamo il progetto moli per la zona mare, dove è stata realizzata – a scomputo di oneri di urbanizzazione – una nuova piazza. La riasfaltatura di diverse vie cittadine attraverso un piano asfalti dettagliato che ha visto e vedrà interventi sia nelle frazioni che nel centro urbano. Gli interventi alle strutture sportive (ricordiamo fra tutti l’impermealizzazione dello stadio riva e il rifacimento della pavimentazione del PalaLeca) e molto altro.

– in forte crescita anche il settore dell’urbanistica termometro di una città in crescita nella quale si crede e si continua ad investire sia per quel che concerne la realizzazione di alloggi, ma, anche, la presenza di realtà commerciali che continuano ad investire ad Albenga.

Colgo l’occasione per ringraziare tutto il nostro gruppo (giunta e consiglieri di maggioranza) che con grande serietà e senso di responsabilità stanno continuando a lavorare senza guardare ad interessi politici o ai soli fini elettorali, come invece  probabilmente altri fanno, e sono abituati a fare.”

Il rendiconto è stato approvato con voto favorevole della maggioranza, astenuto del consigliere Minucci, contrario degli altri consiglieri di minoranza.

4) Regolamento per la disciplina del canone patrimoniale di occupazione del suolo pubblico, di esposizione pubblicitaria e del canone mercatale – art. 1, commi 816 e seguenti della Legge 27/12/2019, n. 160. Modifiche.

La modifica prevede la possibilità per le strutture ricettive con più di 10 posti letto di poter utilizzare (a seguito di apposita richiesta) stalli prospicienti la propria attività per i propri clienti. Tale disposizione, come ha sottolineato il vicesindaco Alberto Passino, è già in vigore in altre realtà (anche comuni limitrofi) turistiche.

Albenga, nel corso degli anni è diventata una città sempre più a vocazione turistica e  tale disposizione va in questa direzione.

5) Esame ed approvazione dell’accordo quadro per la collaborazione in attività istituzionale tra il Comune di Albenga e la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio delle Province di Imperia e Savona;

Albenga punto di riferimento per l’archeologia dell’intero comprensorio.

Durante il consiglio comunale di ieri sera, lunedì 22 maggio, è stato rinnovato l’accordo quadro per la collaborazione in attività istituzionale tra il Comune di Albenga e la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio delle Province di Imperia e Savona.

Con questo accordo, Albenga è stata riconosciuta come realtà promotrice dell’archeologia dell’intero comprensorio ingauno e vetrina per i reperti archeologici rinvenuti nelle aree archeologiche del comprensorio e non solo della città.

Afferma il sindaco Riccardo Tomatis: “Albenga è stata riconosciuta dagli Enti sovracomunali competenti quale importante realtà archeologica e museale in grado di essere punto di riferimento per l’intero comprensorio.

Ricordiamo che Albenga è già capitale dell’archeologia subacquea, ma non solo e l’obiettivo è quello di continuare a valorizzare la nostra storia e la cultura sempre in collaborazione e sinergia con la Soprintendenza e gli Enti competenti”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.