Eventi

Albenga, “Ottobre De André”: arrivano i Trafficanti di sogni!

Ad Albenga sabato 21 settembre, ancora al Teatro Ambra e sempre alle 17,00, il gran finale della manifestazione dedicata all’indimenticato Faber. Dopo il bagno di folla di Piazzetta De André, animata dalla presenza e soprattutto dalla voce di Cristiano De André, e dopo l’entusiasmante Gran Concerto per don Gallo con Drupi, Niné Ingiulla, Silvia Mezzanotte e Carlo Marrale è la volta degli attesissimi Trafficanti di sogni. Verrà ricostruita sul palco la mitica cantina dei Fieui di caruggi, ideatori e organizzatori dell’evento in collaborazione con il Comune di Albenga, dove Antonio Ricci, padrone di casa, e Dori Ghezzi, da sempre madrina della manifestazione, accoglieranno, insieme a Franco Fasano e Mauro Vero, tanti amici vecchi e nuovi. E ognuno porterà qualcosa da condividere con gli altri: chi il vino, chi il salame, chi una canzone, una poesia, un aneddoto una testimonianza. Arriveranno Enrico Beruschi, direttamente da Drive in… quarant’anni dopo, e la cantautrice romana Erika Mineo, in arte Amara, che ha scritto, tra le tante sue composizioni, anche alcune tra le più belle canzoni di Fiorella Mannoia. Tornerà Andrea Filippi, dopo il successo per il suo intervento improvvisato all’inaugurazione di Piazza Fabrizio De André lo scorso anno. Per i più giovani Max Longhi e Giorgio Vanni e l’affascinante mondo delle sigle televisive, in particolare dei cartoni animati: Pokémon, Dragon Ball, Bim Bum Bam… e ci sarà pure il supereroe Mattia Villardita, che, in veste di Uomo Ragno, cerca di regalare momenti di serenità ai piccoli pazienti degli ospedali. Infine, ciliegina sulla torta, ha assicurato la propria presenza Gigliola Cinquetti che porterà sul palco dell’Ambra non soltanto i suoi ricordi, ma la sua simpatia e una voce ancora limpida e straordinaria. Davvero tanti trafficanti di sogni. E probabilmente non è tutto. I Fieui di caruggi promettono una grande sorpresa! E finora non hanno mai deluso le aspettative.

Il ragionier Enrico Beruschi, classe 1941, direttore commerciale alla Galbusera, negli anni ’70 passa al mondo dello spettacolo come cabarettista e dopo la partecipazione a vari programmi televisivi (La sberla, Non stop, La smorfia) si afferma definitivamente tra i protagonisti di Drive In di Antonio Ricci, con (tra gli altri) Lori Del Santo, Giorgio Faletti, Gianfranco D’Angelo, Ezio Greggio. Presentatore, regista, attore di cinema e di teatro ha fatto spesso coppia con Margherita Fumero, diventata per tutti la “moglie” di Beruschi.

Amara (Erika Mineo) è una affermata cantautrice. Nel 2014 partecipa al Festival di Sanremo, ottenendo il quarto posto tra le Nuove Proposte. Dopo vari successi di critica e di pubblico torna nel 2017 come ospite a Sanremo dove il brano Che tu sia benedetta, da lei scritto e interpretato da Fiorella Mannoia, ottiene il secondo posto e vince il Premio come miglior testo. Scrive per Ornella Vanoni, per Emma e ancora per la Mannoia un nuovo successo: Il peso del coraggio. Nel 2023 un lungo tour con Simone Cristicchi dedicato a Franco Battiato.

Giorgio Vanni è noto principalmente per essere la voce delle sigle dei cartoni animati che dagli anni ’90 in poi hanno accompagnato l’infanzia e l’adolescenza di molti. In collaborazione con Max Longhi scrive (e porta al successo), tra le altre, Pòkemon, Dragon Ball, Evviva Bim Bum Bam, Superman. E ancora moltissime canzoni per Cristina D’Avena, per Miguel Bosè, per Laura Pausini, Mietta, Cristiano De André.

Andrea Filippi, clarinettista classico, è un giovane musicista veneto che con i suoi due progetti musicali (i Notturni e il Duo De André) e la sua chitarra porta in concerto in tutta Italia Fabrizio De André, registrando sempre il tutto esaurito e un grande riscontro di pubblico. Le canzoni di Faber per le nuove generazioni. Interpreta Fabrizio De André nel film sulla vita di Paolo Villaggio.

Mattia Villardita, non ancora trentenne, lavora a Vado Ligure nell’ambito portuale. Ma quando si infila il costume e indossa la maschera di Spiderman diventa il supereroe che incanta i bambini di tutto il mondo. E da bravo supereroe dedica il suo tempo libero al prossimo, in particolare ai piccoli pazienti ricoverati negli ospedali, regalando loro un sorriso e un momento di gioia. La sua è una bella storia.

Gigliola Cinquetti ha iniziato la sua carriera a soli 15 anni, con brani che hanno un successo intenazionale, incisi in otto lingue e venduti in milioni di copie. Ha vinto il festival di Sanremo due volte, nel 1964 con Non ho l’età, con cui si aggiudicò anche l’Eurovision Song Contest e nel 1966, con Dio come ti amo. Nel 1985 tornò a Sanremo con Chiamalo amore e si classificò terza, mentre nel 1989 si presentò con Ciao, ma il risultato non brillante la spinse verso altri interessi: giornalismo, conduzione televisiva, libri. Nel 2022 è stata invitata come ospite d’onore alla 66° edizione dell’Eurovision Song Contest. Un grande personaggio, una grande donna.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.