Albenga
Tendenza

Albenga: nasconde droga tra le sterpaglie del parco ex “bike park”: marocchino irregolare arrestato per spaccio

si tratta di un 29enne marocchino irregolare sul territorio italiano.

L’arresto è avvenuto nell’area verde sita tra via Nazario Sauro e Lungocenta Croce Bianca, zona in cui, anche a seguito delle segnalazioni dei residenti, si sono intensificati i controlli dei Carabinieri di Albenga.

Nel tardo pomeriggi di ieri, durante un servizio di pattuglia, i carabinieri della Sezione Radiomobile sono stati fermati da una cittadina che segnalava dei movimenti sospetti vicino ad alcune sterpaglie dell’ex “bike park”. In particolare, ha fatto presente che vi era una continua attività di verosimile spaccio di sostanza stupefacenti e che, fra le sterpaglie, potesse essere stata occultata della droga.

Raccolta la segnalazione, i militari effettuavano subito dei controlli all’interno del parco, seguendo le indicazioni fornitegli dalla segnalante, in una zona nascosta e non visibile dall’esterno notavano seduto nei pressi di una rientranza e con in mano un cellulare un soggetto extracomunitario.

Senza farsi notare dal soggetto è stato attivato un servizio di osservazione che si è protratto sino a quando lo stesso si è alzato e, percorsi pochi metri, si è avvicinato ad alcune sterpaglie. A quel punto i carabinieri sono intervenuti riuscendo a bloccare l’uomo con in mano un sacchetto di plastica.

Sottoposto ad immediata perquisizione sul posto il fermato, un 29enne marocchino senza fissa dimora, è stato trovato in possesso di tre “panetti” e due pezzi di sostanza stupefacente del tipo hashish, del peso lordo complessivo di grammi 325, nonché di un taglierino di colore grigio, utilizzato per tagliare lo stupefacente, il tutto custodito nel sacchetto di plastica. All’interno della tasca dei pantaloni è stato inoltre trovato anche denaro contanti per un totale di € 400,00, suddivisa in banconote di piccolo taglio, ritenuto essere il provento dell’attività di spaccio.

L’extracomunitario è stato quindi accompagnato in caserma e, dopo gli accertamenti di rito, sentita la Procura della Repubblica di Savona è stato arrestato per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

L’arrestato, temporaneamente ristretto nelle camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Albenga, è stato accompagnato nella mattinata davanti al GIP del Tribunale di Savona, che ha convalidato il provvedimento di cautelare, disponendo che lo stesso venisse ristretto presso il carcere d’Imperia.

L’episodio conferma ulteriormente l’impegno quotidiano dell’Arma locale nel prevenire e reprimere il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti per il mantenimento della sicurezza e decoro urbano nei vari comuni della provincia. L’appello rivolto ai cittadini è quello, in caso di necessità reale o presunta, a recarsi presso un comando dell’Arma o a non esitare a chiamare il “112” per segnalare tempestivamente situazioni sospette.

Il procedimento è attualmente nella fase preliminare ed i provvedimenti finora adottati non implicano la responsabilità degli indagati non essendo stata assunta alcuna decisione definitiva da parte dall’Autorità Giudiziaria.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.